Quotidiani locali

I bimbi della da Feltre a lezione di riciclo

Oltre 250 scolari hanno aderito al programma di IsontinaAmbiente sul riutilizzo creativo dei materiali

RONCHI DEI LEGIONARI. Qualcosa come più di 250 bambini coinvolti in attività ad alto tasso ambientale. Anche quest’anno la scuola primaria Vittorino da Feltre di Ronchi dei legionari ha aderito alle molteplici proposte, come lezioni, laboratori ed eventi, di Isontina Ambiente, volte a sensibilizzare gli alunni ai temi della riduzione, recupero, riutilizzo e riciclo dei rifiuti.

Molte classi hanno partecipato ai laboratori, ospitando esperti nel riuso e riciclo funzionale e creativo dei materiali, attraverso attività coinvolgenti ed educative. A conclusione di questa preziosa collaborazione tutte le classi hanno assistito all’evento “Tetra Pak? Cos’è?”, messo a punto da Isontina Ambiente, la società partecipata da tutti i Comuni dell’Isontino che gestisce il servizio ambientale, grazie all’associazione Fantambiente. Nei giorni scorsi, infatti, tutti gli alunni della primaria Da Feltre si sono recati all’auditorium comunale per assistere allo spettacolo teatrale, il cui linguaggio ha stimolato la sensibilità dei bambini suggerendo comportamenti consoni ai cittadini del domani.

La mascotte Brikkino, un gigantesco succo di pera in Tetra Pak, giocando coi bambini durante un’ipotetica ricreazione, ha illustrato il corretto smaltimento dello stesso materiale. Esso, gettato nel contenitore della carta, verrà separato nei suoi componenti, carta, plastica ed alluminio, da operatori specializzati che lo trasformeranno in nuovi oggetti di uso quotidiano. Antonella Moro è la docente che ha seguito questo importante progetto. «Credo sia stato un importante progetto di sensibilizzazione e proporlo attraverso uno spettacolo – ha commentato l’assessore alla Cultura, Mauro Benvenuto – ha sicuramente portato a un impatto molto più forte del tema sui bambini. Ho apprezzato molto la disponibilità dell’istituto scolastico a partecipare a questo progetto e vedere come tanti bambini si sono appassionati allo spettacolo è stato sicuramente di buon auspicio».

Un compito

non semplice anche quello dell’associazione Fantambiente che ha dovuto proporre, nella stessa mattinata, per ben tre volte lo spettacolo visto il così alto numero di bambini coinvolti. Un impegno che trova ora il plauso dell’amministrazione comunale e della scuola. (lu.pe.)

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro