Quotidiani locali

La Bassa ricorda don Giuseppe Trevisan

Cervignano: domani una cerimonia in duomo per celebrare il parroco scomparso un anno fa

CERVIGNANO. A un anno di distanza dalla scomparsa, domani in Duomo a Cervignano verrà celebrata una messa di suffragio presieduta dall'arcivescovo emerito di Gorizia, monsignor Dino De Antoni con la presenza di tutti i sacerdoti del Decanato di Aquileia - Cervignano - Visco.

Così la Bassa friulana ricorda don Giuseppe Trevisan, che si era spento un anno fa, all’ospedale di Gorizia, all’età di 97 anni.

Sacerdote da oltre settant’anni, era stato testimone di una fede profonda e radicata, che non ha mai conosciuto ripensamenti.

Don Giovanni, vicario parrocchiale, grazie alle sue qualità umane e spirituali era riuscito a resistere al logorio del tempo diventando un vero e proprio simbolo per la comunità di Cervignano, la città in cui era nato.

Una citta che l’aveva visto cambiare, crescere e ingrandirsi sotto i suoi occhi, quelli di un sacerdote considerato un pezzo di storia della cittadina friulana.

Non solo Cervignano lo ricorda. Don Giovanni era stato parroco anche a Grado, Fogliano, Saciletto, Muscoli, San Martino di Terzo. Gli ultimi trent’anni li aveva trascorsi a Cervignano come vicario parrocchiale.

Don Giovanni era nato davanti alla chiesa di San Girolamo ed è proprio lì che è nata la sua vocazione. La prima messa era statacelebrata nella chiesa di San Michele, alla presenza di don Giuseppe Marcosig,

la sua guida spirituale.

Una persona straordinaria, secondo i tantissimi parrocchiani che ha seguito per tanti anni e che ora lo ricorderanno, con una messa in suo suffragio, domani in duomo a Cervignano, alla presenza di molti sacerdoti della Bassa.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori