Quotidiani locali

Invalida ostaggio della burocrazia interviene il Comune di Cormons

CORMONS. L'amministrazione comunale si muoverà «presso tutti i competenti uffici amministrativi» al fine di «trovare la migliore soluzione possibile al problema di questa nostra concittadina». Le...

CORMONS. L'amministrazione comunale si muoverà «presso tutti i competenti uffici amministrativi» al fine di «trovare la migliore soluzione possibile al problema di questa nostra concittadina». Le parole sono della vicesindaco di Cormons, Antonietta Fazi, e sono relative alle vicenda, sollevata dal nostro giornale qualche settimana fa, della signora Maria Sfiligoi, 75enne cormonese invalida al 40% diventata ostaggio della burocrazia, che le impedisce di ottenere l'intera quota di sussidi a cui avrebbe diritto: 2250 euro annui con cui sostenere le proprie spese sanitarie, che a oggi (per quanto riguarda il 2017) le sono state rimborsate solo in parte per complessivi 1400 euro. Mancano insomma all'appello 850 euro, e dopo il grido d'allarme della signora attraverso le nostre pagine, la giunta Felcaro ha deciso di intervenire: un incontro tra la vicesindaco Fazi e la consigliera delegata alle questioni sociali Gianna Urbancig è avvenuto l'altra sera proprio a casa della signora Maria, che ha esposto alle due esponenti della maggioranza i problemi che la toccano da vicino. Al termine del colloquio, c'è stata una presa in carico della questione da parte dell'amministrazione Felcaro: «Mi sono recata - conferma Fazi - assieme alla consigliera Gianna Urbancig a colloquio a casa della signora Sfiligoi, che abbiamo contattato prima telefonicamente e assieme alla quale si è deciso di fissare un appuntamento. Il mio intendimento era quello di consentire alla signora di esplicitare il più liberamente e tranquillamente possibile le sue problematiche. Ne sono emerse di diverse, manifestatesi nel corso degli anni. Episodi che hanno reso la sua vita di difficile gestione». Preso atto della complessità

della vicenda, Fazi ha assunto una posizione precisa: «Ho comunicato alla signora che avrei approfondito con il personale preposto e presso tutti i competenti uffici amministrativi la questione ,al fine di trovare la miglior soluzione al problema».

Matteo Femia

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro