Quotidiani locali

Auto come bolidi a Mariano, è protesta

Attraversano il paese lungo la Sr 305 a velocità sostenuta rappresentando un pericolo per le persone. Invocati autovelox fissi

MARIANO. Residenti arrabbiati a Mariano del Friuli, dove in via Manzoni, il tratto comunale della Strada regionale 305 in entrata e in uscita dal paese, le autovetture viaggiano a velocità sostenuta, mettendo a rischio l’incolumità di abitanti e passanti.

Il limite di velocità lungo l’arteria è di 50 chilometri orari, ma il più delle volte non viene rispettato. Lo spostamento di gran parte del traffico sulla nuova variante ha permesso dal 2013 di eliminare gran parte delle problematiche legate all’intensità della circolazione e di rendere più vivibile il centro abitato grazie alla deviazione del traffico pesante.

Rimangono sempre attuali però le criticità della viabilità legate all’alta velocità, perché ora gli autobilisti con meno traffico premono molto di più sull’acceleratore. Un fenomeno che desta allarme, preoccupazioni e proteste negli abitanti della zona.

Germano Russo è un camionista ed è andato a risiedere a Mariano in via Manzoni con la sua compagna solo dallo scorso luglio. In pochi mesi si è reso conto della situazione ed è stufo di vedere sfrecciare sotto i suoi occhi auto che vanno ad alta velocità a tutte le ore. «Le macchine - sottolinea Russo - continuano a transitare ad alta velocità non rispettando i limiti. Specialmente durante la mattinata e alla sera nelle fasce orarie di maggior traffico. Chi è alla guida sembra non curarsi minimamenete della sicurezza e del fatto che con questo suo comportamento mette a rischio l’incolumità dei residenti e dei passanti. Qui ci sono molte persone anziane e famiglie con bambini. Questa strada percorsa a così elevata velocità è assolutamente insicura».

«Parlo da camionista - aggiunge -: trascorro gran parte della giornata in strada alla guida e so benissimo quali siano i tempi e le modalità di percorrenza sulle strade. In questo tratto di strada si va troppo veloce e in casi di situazioni di emergenza i tempi di frenata non consentono vie di fuga. Ad ogni passaggio veloce le finestre dell’abitazione vibrano e i rumori si sentono per tutta la casa. Per uscire in strada con la macchina ogni volta si deve fare molta attenzione perché le macchine arrivano velocissine».

La protesta dei cittadini è arrivata sul tavolo della Polizia municipale di Mariano con la richiesta di soluzioni del problema. I controlli non mancano da parte dei vigili urbani che operano sul territorio in collaborazione con i colleghi di Romans d’Isonzo. Nel tratto di strada in questione i vigili effettuano almeno due volte a settimana le rilevazioni della velocità con il telelaser. Nel corso del 2017 sono state fatte numerose multe, ma i vigili non possono essere presenti a tutte le ore e neanche i controlli dei carabinieri e della polizia stradale bastano a scoraggiare gli automobilisti indisciplinati. Qualcosa di più si potrà fare quando la Strada regionale 305, oggi ancora sotto la direzione di Fvg Strade, diventerà comunale.

«È necessario porre rimedi per garantire a tutti la sicurezza che oggi non c’è – dice ancora Russo -. Ci vuole più educazione stradale da parte degli

automobilisti. Servono interventi mirati con la collocazione di dissuasori della velocità, autovelox fissi in grado di indicare la velocità sostenuta dai mezzi in transito e maggiori controlli che fungano da deterrente a questo tipo di comportamenti».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro