Quotidiani locali

meteo

Neve in Carso e raffiche di bora su Trieste. Furgone si ribalta sulle Rive. Bus interrotti a metà giornata


Sabato spazzato dalla bora. Rive chiuse il tempo della rimozione del mezzo cappottato. Sospeso fino alle 14.10 il Delfino Verde Trieste - Muggia. Altipiano di nuovo imbiancato. Tre i centri di distribuzione del sale aperti

La neve di sabato 3 febbraioa Opicina Dopo la diretta Facebook, il video della nevicata "in tempo reale" che ha colpito Opicina, oggi, sabato 3 febbraio. Riprese di Andrea Lasorte. L'ARTICOLO

TRIESTE. Non si placa l'ondata di maltempo che venerdì ha visto arrivare in anticipo la neve prevista in serata sull'Altipiano carsico. La giornata di sabato 3 febbraio a Trieste comincia spazzata dalla bora.

A causa delle forti folate, un camion della ditta di traslochi Gondrand ha sbandato e si è ribaltato sulle Rive proprio davanti a piazza Unità. Sul posto ambulanza, pompieri, carabinieri. Tre i feriti non gravi.Le Rive sono rimaste chiuse da piazza Unità fino a via Mercato vecchio per l'intervento dei Vigili del fuoco teso a liberare la carreggiata. Il primo intervento per rimettere su due ruote il furgone non è riuscito, il secondo tentativo è andato a buon fine.

Raffica di interventi da parte della polizia locale. Alberi caduti e tabelloni pubblicitari finiti a terra in diverse vie della città. Ad essere spazzati via anche i cartelloni elettorali posizionati nella zona del Ferdinandeo: la ditta di competenza li ha dovuti togliere perché le raffiche di vento non li rendono stabili.

Superlavoro anche per i vigili del fuoco di Trieste. Per fronteggiare le avverse condizioni metereologiche, bora e pioggia anche mista a neve, che stanno imperversando sul territorio della provincia, il personale del comando provinciale dei vigili del fuoco di Trieste sta operando con cinque squadre, un'autoscala e un' autogru. Una decina gli interventi portati a termine dalle 8 alle 10 di questa mattina; circa 10 quelli in coda che sono destinati ad aumentare.

Neve in Carso. Nella tarda mattinata ha iniziato a nevicare: la coltre ha attecchito sul Carso dal tratto finale di via Commeriale e a Cattinara. I mezzi d'inverno sono stati attivati dando la priorità, fa sapere l'amministrazione comunale, agli assi principali di scoorrimento e a quelli di collegamento agli ospedali.

I mezzi spargisale sono entrati in azione, rende sempre noto l'amministrazione, su tutto il territorio comunale. A Basovizza strade imbiancate come pure sulla strada provinciale 1 diretta a Padriciano e da Opcina verso Fernetti. La neve ha attecchito anche all'altezza del parco Globojner e al bivio H. In varie zone della città, nevica o scende nevischio; le strade qui risultano comunque pulite.

Bus interrotti fino alle 15.40. Come successo nella giornata di venerdì, gli autobus non sono stati muniti di catene per evitare che rovinassero l'asfalto una volta giunti in città. Di conseguenza alcune località del Carso più innevate non sono state raggiunte. In dettaglio: la linea 4 non ha raggiunto Campo Romano fino alle 13.30; la 39 Gropada e Banne (alle 13.20 traffico di nuovo regolare); la linea 2/ è stata deviata per Strada Nuova per Opicina dalle 12.30 alle 13; la 51 non raggiunge, dalle 13.20, San Lorenzo, Draga Sant'Elia e Grozzana. La situazione è tornata alla normalità su tutta la linea alle 15.40.

Sospeso fino alle 14.10 di sabato il Delfino Verde Trieste - Muggia.
Dalle 19 di venerdì sera alle 14.10 di sabato, sempre per le cattive condizioni meteo, è stata sospesa la linea marittima del Delfino Verde fra Trieste e Muggia.

Massima prudenza
La raccomandazione viene rivolta agli automobilisti dalla polizia locale tramite la pagina Fb “Agente Gianna”.

Tre i centri di distribuzione del sale aperti, sempre nella giornata di sabato, dalle 14 alle 17.

- Opicina (centro raccolta rifiuti ingombranti)

- Prosecco (centro civico)

- Viale Miramare (ex caserma della Polizia locale)

Le previsioni dell'Osmer Fvg già ieri davano per la giornata di sabato un peggioramento delle condizioni meteo, con raffiche di bora oltre i cento km orari, nevicate sul Carso e nelle zone alte della città, e probabile formazione di ghiaccio.

Secondo i meteorologi, il vento calerà in serata e domani il meteo, per quanto variabile, migliorerà allontanando la possibilità di precipitazioni.

Di seguito vediamo l'andamento nella giornata di venerdì

TRIESTE La neve attesa in serata ha deciso di anticipare la sua comparsa sull'altipiano carsico, dove già attorno alle 11 di questo venerdì 2 febbraio ha iniziato a imbiancare prima la zona di Basovizza, Banne e ora anche Opicina. La neve è scesa a tratti abbondante e a tratti mescolata alla pioggia. Alcuni fiocchi sono scesi anche nelle zone di Cattinara e Longera. Non si esclude, comunque, che la neve scenda anche fino al centro città.

Scala Santa è stata temporaneamente chiusa in discesa.

Il mezzo in azione a Scala santa a...
Il mezzo in azione a Scala santa a Opicina (Lasorte)

Linee bus interrotte

I motivi del disservizio sono presto spiegati da Trieste Trasporti. «Quando sono brevi i tratti stradali coperti dalla neve, come in questo caso, sarebbe impensabile munire di catene gli autobus. Se agissimo in questo modo, i mezzi, una volta giunti in città, rovinerebbero il manto stradale con le catene». Da qui la decisione di scegliere il male minore. Interrompendo i collegamenti verso i paesi dove ha nevicato di più fino a scioglimento della coltre.
In dettaglio: la linea 3 non ha raggiunto Conconello dalle 12.40 alle 14.15; la 39 Gropada e Banne dalle 13.25 alle 14.50; la 4 Campo Romano dalle 13.40 alle 14.20; la 42 Repen dalle 13.50 alle 15.10; la 51 Grozzana alle 14.30 e dalle 21 anche Draga Sant’Elia e Pese.

leggi anche:

valanga

Valanga sul monte Lussari: nessun coinvolto

Il Soccorso Alpino di Cave del Predil è intervenuto per bonificare una valanga caduta lungo il "Sentiero del Pellegrino" che conduce al Monte Lussari, tra la Malga e il passaggio della seggiovia sopra il sentiero, a una quota di 1.570 metri. Alto rischio: escursioni proibite fino a domenica

Il maltempo ha provocato grossi disagi al confine con la Slovenia, chiuso dalle 15.20 alle 19. Forti code di mezzi pesanti si sono registrate soprattutto a Fernetti.

Il vicesindaco Pierpaolo Roberti, in un video pubblicato su Facebook, ha fatto sapere di aver aperto altri centri per la distribuzione del sale ai cittadini aperti nel pomeriggio di venerdì, dalle 14 alle 17: oltre ai due già previsti di Opicina, al centro di raccolta di Acegas in strada per Vienna 84/a, e Prosecco, al centro civico, saranno aperti anche quello all'ex caserma della Polizia locale di viale Miramare, quello a Valmaura, nella sede Ana di via Macelli e alla Rotonda del Boschetto, nel centro civico.

Trieste, tir intrappolati a Fernetti TRIESTE Al valico di Fernetti (Italia/Slovenia) venerdì 2 febbraio il traffico è andato letteralmente in tilt. In Slovenia la neve è scesa copiosa, e il confine dall’Italia è stato chiuso dalle 15.22 alle 19 provocando lunghe code che hanno intasato il tratto autostradale. I tir che si trovavano già in prossimità del valico sono stati deviati all’interno dell’Autoporto di Fernetti, costretti a una sosta forzata fino alla riapertura. Video di Andrea Lasorte. L'ARTICOLO

Le previsioni dell'Osmer parlano anche dell'arrivo, dalla serata di venerdì, di bora sostenuta sulla costa. Nella notte tra venerdì e sabato e al mattino sono previste nevicate fino a fondovalle sulla zona montana e neve anche sul Carso, con bora forte sulla costa. Nel corso della giornata di sabato il tempo dovrebbe migliorare, con cielo variabile e bora in calo. Possibile formazione di ghiaccio in serata nelle zone dove sarà presente neve al suolo.

leggi anche:

Per quanto riguarda il resto della regione, forti e abbondanti nevicate stanno interessando l'area montana del Friuli Venezia Giulia, causando disagi tra cui la chiusura di alcuni impianti durante l'arco della giornata. Lo rende noto l'agenzia Promoturismo Fvg informando che l'apertura in notturna della pista Di Prampero di Tarvisio, che era in programma oggi (venerdì), è stata annullata per avverse condizioni meteorologiche e ragioni di sicurezza, e sarà aperta esclusivamente ai pedoni.

Martedì 6 febbraio a Sella Nevea la telecabina del Canin sarà chiusa per lavori di manutenzione straordinaria.

Trebiciano, i bambini alle prese con la neve di venerdì 2 febbraio La nevicata di venerdì 2 febbraio a Trebiciano (Trieste) filmata da Andrea Lasorte. L'ARTICOLO: Neve in Carso, raffiche di bora a Trieste. Camion si rovescia sulle Rive. Bus interrotti

Non si potrà dunque salire a monte per sciare o sconfinare in Slovenia, ma resterà comunque aperta tutta la parte bassa dei campetti scuola. 

La Protezione civile regionale ha intanto diramato da sabato 3 a domenica 4 febbraio un allerta «arancio» nella zona alta delle province di Udine e Pordenone per nevicate e rischio valanghe. Sempre sabato, allerta «gialla» sul Carso per neve e vento con raffiche forti di Bora e possibile formazione di ghiaccio al suolo.

E’ stata rinviata, a causa del maltempo, anche la chiusura della A4 che era stata prevista dalla mezzanotte di oggi venerdì 2 febbraio alle 6 di sabato 3 febbraio tra gli svincoli di San Giorgio di Nogaro e Latisana in direzione Venezia: il tratto resterà pertanto aperto al traffico. I lavori, si tratta di un ripristino della pavimentazione, verranno la settimana prossima dalla mezzanotte di venerdì 9 alle 6 di sabato 10 febbraio.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon