Quotidiani locali

Cura del verde intesa fra Comune e Tocs di Cormons

L’associazione terrà in ordine parco del Faet e sentiero del Cret L’amministrazione concederà gratuitamente le sale municipali

CORMONS. Un “Patto di cooperazione per la cura di beni comuni”. Si chiama così la convenzione stipulata tra amministrazione Felcaro e associazione Tocs di Cormons con cui quest’ultima si impegna a “svolgere la propria attività per la cura e per la conservazione” del parco della fontana del Faet e del sentiero del Cret, noto per essere la via su cui a maggio si sviluppa la Fieste da Viarte. In soldoni: il sodalizio del presidente Stefano Zanuttin si prenderà cura, previo avvertimento alla Forestale, di tutto ciò che riguarda lo sfalcio, la cura e la gestione degli spazi pubblici verdi di queste aree, ed è la prima volta che una convenzione di questo tipo viene stipulata tra il Comune e qualsivoglia sodalizio. Da sottolineare un aspetto: ogni attività a salvaguardia e cura del bene pubblico viene svolto da “Tocs” in modo totalmente gratuito, senza costi per la collettività: gli stessi beni strumentali (attrezzature e dispositivi di sicurezza) che serviranno a mantenere in ordine i due siti saranno interamente a carico dell'associazione. Obiettivo è la “salvaguardia” e la “conservazione” delle due zone soggette a questo accordo.

Il progetto di cittadinanza attiva verrà svolto da Tocs esclusivamente contando sull’apporto dei propri volontari, che saranno ovviamente coperti da apposita assicurazione per operare tra Faet e Cret in piena conformità alle leggi esistenti. Sarà inoltre adottata “ogni misura idonea a prevenire pericoli per l’incolumità pubblica e per i volontari”. Gli interventi di cura della vegetazione, si legge ancora nel documento firmato dal sindaco Roberto Felcaro e dallo stesso Zanuttin, si svolgeranno in periodi dell’anno in cui non vi sia alcun rischio di incendi.

Il Comune coprirà solamente “polizze assicurative ed infortuni, formazione e visite mediche dei volontari” previa apposita rendicontazione, e si impegna a sostenere l’attività dell’associazione esentandola dal pagamento dell’affitto per l’utilizzo di sale di proprietà comunale in occasione di eventi in cui Tocs svolgerà “riunioni informative” relative al proprio operato.

La giunta Felcaro, inoltre, si impegna a promuovere l’attività dell’associazione, ma più in generale a valorizzare il “volontariato civico nella cura dei beni comuni”. Non è tutto: “Tocs”, infatti, ha ricevuto per quest’iniziativa anche un contributo dalla Regione: «Ci sono stati riconosciuti 2mila euro - conferma il presidente Zanuttin - con i quali compreremo alcuni cartelli ed un nuovo mascherone, oltre a svolgere una conferenza». Soddisfazione viene espressa dal sindaco Felcaro per il raggiungimento di quest’accordo con Tocs di Cormons: «È la prima volta che viene stipulato un patto di questo tipo tra la municipalità e un’associazione del paese che si incaricherà di mantenere in ordine precise aree verdi e naturali del nostro territorio - sottolinea -. L’auspicio è che questo possa essere il primo passo, e che in futuro altri sodalizi seguano lo stesso esempio: l’impegno civico delle associazioni a difesa e sostegno del territorio è fondamentale per

un’amministrazione pubblica, anche perché in questo modo possiamo ottimizzare il lavoro dei nostri dipendenti. Il nostro appoggio a “Tocs” è totale». L'accordo stipulato, per il momento, durerà fino al 31 dicembre prossimo, con possibilità di rinnovo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro