Quotidiani locali

Savogna più unita con la Festa di inizio anno

La comunità si è radunata nella tradizionale manifestazione di gennaio. Distribuiti i riconoscimenti

SAVOGNA. Di fatto la si potrebbe definire semplicemente “Festa di inizio anno”. Ma, per quello che è il suo significato, risulterebbe un po’ riduttivo. Perché per Savogna d’Isonzo la manifestazione andata in scena domenica ancora una volta nella palestra comunale – gremita in ogni ordine di posto – è stato ed è da sempre molto di più. È una festa, d’accordo, ma anche un momento per rinvigorire il senso della comunità locale, per confrontarsi ed incontrarsi, per guardare a quel che attende il paese nel nuovo anno dopo aver tracciato un bilancio di quello da poco alle spalle. Un momento, soprattutto, per dimostrare che attraverso la collaborazione e l’unione delle forze tra enti, associazioni e singoli cittadini, si può ancora fare qualcosa di buono, malgrado difficoltà e tempi non proprio brillanti come quelli che stiamo vivendo oggi. In via 1 maggio la festa è partita intorno alle 17.30, ed ha visto susseguirsi le esibizioni di solisti, cori e gruppi di ballo di tutte le associazioni presenti sul territorio comunale. Graditi ospiti poi sono stati i musicisti dell’orchestra fiati “Kras” di Doberdò del Lago. Non è mancato ovviamente uno spazio conviviale, e dopo il concerto gli abitanti di Savogna hanno potuto scambiare a lungo quattro chiacchiere davanti a un buon bicchiere di vino e golosità di ogni tipo. «Nel mio discorso ho voluto sottolineare soprattutto il valore simbolico della giornata, un’occasione che ci ripropone l’importanza di essere una comunità – dice Florenin –. Questo senso d’unità si osserva bene nella manifestazione in palestra, che è organizzata a più mani, con il coinvolgemento di tutte le realtà che operano sul nostro territorio». E a proposito di questo, il sindaco Florenin ha distribuito domenica i riconoscimenti e i contributi (relativi però all’anno passato) ai sodalizi di Savogna, oltre che alla squadra della Protezione civile comunale.

Tra le associazioni culturali il circolo Karnival di Gabria, l’Anpi, l’associazione San Michele del Carso, il circolo Skala di Gabria, il circolo Danica di San Michele, il circolo Rupa-Pec, il circolo Sovodnje, il circolo dei

pensionati sloveni, gli scout e la sezione locale dell’Advs. Tra le associazioni sportive, invece, i calciatori del Sovodnje, il circolo Vipava, la polisportiva Vrh di San Michele, i pescatori sportivi di Peteano e il gruppo speleologico Talpe del Carso, Skultura 2001. (m.b.)

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori