Quotidiani locali

vino e collio 

San Floriano protagonista a “La Serenissima”

SAN FLORIANO DEL COLLIO. È stato San Floriano del Collio il protagonista della tradizionale serata “Gustando la Tradizione”, svoltasi a Gradisca d’Isonzo, all’enoteca regionale “La Serenissima” a...

SAN FLORIANO DEL COLLIO. È stato San Floriano del Collio il protagonista della tradizionale serata “Gustando la Tradizione”, svoltasi a Gradisca d’Isonzo, all’enoteca regionale “La Serenissima” a cura della Pro Loco locale.

Ad allietare la serata Stefano Cosma che ha illustrato tutta la storia vitivinicola della zona di San Floriano: Giasbana, Blanchis, Rutas, San Pietro, introducendo così la degustazione dei vini dell’azienda Korsic, abbinati ai piatti dello Chef Massimo de Belli del Castello Formentini. L’azienda familiare nata negli anni’70 e rappresentata durante la serata da Fabjan Korsic, conta 10 ettari, di cui 7 adibiti a vitigno. Nel corso della serata si sono susseguiti piatti primaverili e tradizionali del nostro territorio tra i quali frittata soffiata alle erbe aromatiche accompagnata da formaggi e salame del Castello, e nido di crespelle con asparagi, speck e ricotta dell’azienda “Zoff” di Borgnano accompagnate da asparagi in mimosa. I piatti sono stati abbinati ad un Collio Bianco ed un Tocai, entrambi del 2015 ed un Collio Rosso del 2014, abbinamenti nati, cresciuti e sviluppati in centinaia di anni nel nostro territorio, fatto che, come sottolinea lo Chef de Belli, dovremmo valorizzare con umiltà, non con modestia: «abbiamo nel Dna i sapori del nostro territorio». «La diversità del nostro territorio è la nostra forza», risalta Korsic, ricordando la scelta di marketing territoriale della sua famiglia, fondata sulla valorizzazione di tutto il Collio prima ancora delle singole aziende. La crescita dell’uvaggio denominato Collio Bianco, con la sua struttura elegante e persistenteè stata per troppo tempo difficoltosa, perché creduto privo di identità non avendo il nome di un unico vino; ma con il suo nome Collio, oggi vuole rappresentare tutto il nostro territorio. La serata si è conclusa con un cestino di

frolla con crema Chantilly e fragole, la semplicità che rende unico un sapore. La presidente Marina Civitillo, salutando e ringraziando gli ospiti, ha espresso grande apprezzamento per il costante lavoro svolto da Fabjan nel continuare le tradizioni familiari.

(l.m.)

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro