Quotidiani locali

istria

Parte la rotta low cost fra Pola e Milano

Il collegamento tra le novità della stagione 2018 annunciate dai vertici dello scalo istriano: «Le destinazioni salgono a 60»

POLA. L’aeroporto di Pola ha registrato a consuntivo del 2017 un aumento su base annua del 36,5%: per poco - cinquemila transiti in meno - non è stato raggiunto il traguardo dei 600mila passeggeri che i vertici dello scalo contavano di raggiungere nell’arco dei dodici mesi. Probabilmente l’asticella era stata collocata troppo in alto, ma il direttore dello scalo Svemir Radmilo si dice comunque soddisfatto di come sono andate le cose e per l’anno in corso annuncia un traguardo ancora più ambizioso: quello dei 700mila viaggiatori. Una cifra che, se effettivamente raggiunta, porterebbe l’aeroporto istriano a superare per la prima volta dall’indipendenza della Croazia il movimento che si registrava negli ultimi anni dell’ex Jugoslavia, quando il transito superava le 600mila unità.

leggi anche:



L’annata 2017 dell’aeroporto parte comunque già con delle certezze. «Lo scorso anno - spiega Radmilo - avevamo collegamenti diretti con 53 destinazioni: quest’anno saliremo a 60 e già a maggio prenderanno il via i voli della Volotea che aprirà la nuova linea con Nantes». Tra le altre novità della stagione estiva ci sarà - da fine giugno - anche il collegamento diretto fra Milano Malpensa e Pola operato da Easyjet, accanto al quale Radmilo cita «le nuove linee Pola-Basilea, Pola–Liverpool e Pola–Londra», operate sempre dallo stesso vettore.

Da segnalare poi lo sbarco a Pola della Swiss Air, che avvierà il collegamento diretto con Ginevra. L’aeromobile impiegato - precisa ancora il direttore dello scalo - «sarà un CS 100 con capacità di 120 posti». L’aereo di più grandi dimensioni che farà scalo sulla pista istriana sarà invece il Boeing 787-800 da 288 posti, della compagnia Tuiuk (Ex Thomson) che nella giornata del martedi manterrà il collegamento diretto con Londra Gatwick.

leggi anche:



Negli sforzi mirati ad aumentare il traffico passeggeri è coinvolto anche l’Ente turistico nazionale, che assieme ad alcuni partner ha avviato una campagna promozionale pubblicitaria congiunta del costo pari a 4 milioni di euro e rivolta soprattutto alle compagnie aeree. Una campagna che quest’anno punta a incrementare gli arrivi anche nei periodi che precedono e seguono l’alta stagione turistica.

Ricordiamo che all’inizio dello scorso anno l’aeroporto di Pola è stato ammodernato: è stato rifatto lo strato d’usura della pista di decollo e di atterraggio, lunga 2.990 metri e larga 45, per un totale di 135.000 metri quadrati, sui quali sono state spalmate 35.000 tonnellate di asfalto speciale. Per l’operazione sono stati investiti 3,22 milioni di euro. Si è trattato del primo cantiere di una certa rilevanza aperto da quando, nell’ormai lontano 1972, la pista fu allungata di 600 metri rispetto a quella originale costruita nel 1954. (p.r.)
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro