Quotidiani locali

la novità

Carnevale sui pattini a Muggia: arriva la pista di ghiaccio

Dal 3 al 13 febbraio il “Villaggio” in piazzale Caliterna ospiterà una pista di ghiaccio

MUGGIA. Una pista di ghiaccio a Muggia. Scherzo di Carnevale? No, anzi. Sarà proprio la manifestazione più attesa dell’anno a portare la nuova attrazione nella cittadina. Le voci che si rincorrevano negli ultimi giorni tra le calli rivierasche sono state confermate dal patron della Flash srl, Vincenzo Rovinelli, neodirettore artistico dell’edizione invernale del Carnevale di Muggia: «Finalmente realizziamo una sogno» dice.

La pista, che verrà collocata nel piazzale Caliterna, sarà lunga 30 metri e larga 15 e ricalcherà la struttura allestita recentemente sia a Monfalcone che a Udine; sarà affiancata dalla “casetta dei pattini”, in cui si potranno affittare i pattini laminati. In pista, inoltre, si potrà usufruire di orsetti, pinguini e altre attrazioni per scivolare sul ghiaccio. L’unica differenza rispetto alle analoghe piste regionali, è che la struttura rivierasca, causa mancanza di spazi, sarà priva della copertura trasparente che ne rendeva possibile l’utilizzo anche in caso di maltempo.

La pista di ghiaccio sarà operativa dal 3 al 13 febbraio, dalle 10 alle 22. Il costo di ingresso e noleggio pattini sarà di 5 euro l’ora per gli adulti e di 3 euro per i bambini. Con i pattini propri si pagherà un biglietto unico orario di 3 euro. La pista si inserirà all’interno del Villaggio Carnevale, un vero e proprio parco dei divertimenti caratterizzato da altre attrazioni quali il labirinto di specchi, il mini autoscontro, il calcetto di rigore, le catenelle e tanto altro. Completerà l’offerta una serie di casette enogastronomiche che verranno collocate lungo tutto il piazzale.

«Finalmente siamo riusciti a realizzare un sogno per Muggia - commenta Rovinelli -. La pista era già stata inserita nel programma dell’anno scorso ma per una serie di motivi non siamo riusciti a realizzarla. Quest’anno ce l’abbiamo fatta. Spero possa essere davvero un’attrazione per tutti, grandi e piccoli». Soddisfatto l’assessore al Carnevale, Stefano Decolle: «Non potevamo che accogliere favorevolmente la proposta di creare una pista di ghiaccio, una novità di rilievo all’interno di un carnevale che ogni anno sa rinnovarsi».

Intanto sta prendendo lentamente forma anche il programma del PalaCarnevale. La struttura, posta nel piazzale ex Alto Adriatico, verrà gestita da Pane Quotidiano. Ancora top secret gli artisti che si esibiranno durante le serate della settimana di carnevale. Sempre attivo è poi il presidente dell’associazione delle Compagnie del Carnevale muggesano, Mario Vascotto: «L’8 febbraio avremo il passaggio ufficiale di consegne tra madrine. La pattinatrice Silvia Stibilj cederà la corona all’artista Daniela Pobega. Inoltre il 17 febbraio saremo presenti a una sfilata a Palmanova con circa 100 figuranti e tre bande». Vascotto ha poi comunicato che il grande corso mascherato dell’11 febbraio sarà aperto per la prima volta da cinque maschere provenienti dal Piemonte. Nello specifico arriveranno Buscaja e la Bella Antilia, originari di Busca, città famosa per i suoi dolci “baci” di cioccolato

e il buon pane locale. Assieme a loro presenti anche Monsù Freisa e Madama Malvasia, rappresentanti del vivace vino astigiano. A riprova di come il Carnevale muggesano sia sempre più conosciuto e apprezzato ben oltre il rio Ospo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori