Quotidiani locali

Capriva festeggia i 18enni con nonno Tunin

A 102 anni Antonio Riaviz ha partecipato all’appuntamento dedicato a neomaggiorenni e associazioni

CAPRIVA DEL FRIULI. Una festa alla presenza di tutte le associazioni cittadine, e dei neodiciottenni, ma, soprattutto, alla presenza di nonno Antonio “Tunin” Riaviz, 102 anni e non sentirli, il più anziano tra tutti i caprivesi. È quella organizzata nei giorni scorsi dall’amministrazione comunale di Capriva assieme a tutti i sodalizi operanti in paese. La partecipazione di nonno “Tunin”, però, è stata una sorpresa per tutti. «Non avevo detto nulla a nessuno che sarebbe venuto anche lui - spiega il sindaco Daniele Sergon - e tanta è stata la soddisfazione nel vederlo arrivare: avevo organizzato tutto in segreto assieme a lui e ai suoi famigliari, e il fatto che si sia presentato a festa da poco iniziata ha reso tutto ancor più speciale perché tutti lo hanno riempito di applausi e affetto nel momento in cui lo hanno visto apparire con il suo cappotto marrone sulla porta del centro civico».

La festa, con cui i caprivesi si sono augurati buon anno nuovo, si è svolta infatti negli spazi della struttura attigua al Comune: «È stata un’iniziativa che ha davvero unito il paese dai più giovani ai più anziani - sottolinea Sergon - e per noi questo è motivo di enorme soddisfazione: vedere i diciottenni del paese tutti presenti, i presidenti della ventina di associazioni e gruppi di volontariato operativi a Capriva, oltre a tanti simpatizzanti e a nonno Tunin, è stata ragione di orgoglio. Eravamo in tutto una sessantina di presenti: ai ragazzi che hanno compiuto 18 anni nel corso del 2017 abbiamo consegnato una copia della Costituzione italiana. La comunità è molto coesa e queste iniziative lo testimoniano».

Sergon loda l’operato dei sodalizi di volontariato in paese. «Dalla Protezione civile ai Donatori di sangue, dal coro all'Acr alla Pro Loco, solo per citarne alcune: sono loro il motore della nostra vita sociale a Capriva. Non sappiamo come riusciremmo a rendere il nostro paese così vivo e piacevole senza l'operato di così tanti volontari.
Le associazioni alzano il livello della qualità della vita di una comunità come la nostra. L’obiettivo - chiosa Sergon - come amministrazione comunale è quello di mantenere sul territorio una presenza così assidua e importante come quella dei nostri sodalizi».

(m.f.)

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon