Quotidiani locali

fiaccolata benefica con raccolta di fondi 

Solidarietà senza confini tra Sant’Andrea e Vrtojba

Quasi seicento euro a sostegno delle persone in difficoltà. È la bella somma raccolta nel giro di poche ore, nei giorni scorsi, nel borgo di Sant’Andrea a Gorizia, dove per l’Epifania è andata in...

Quasi seicento euro a sostegno delle persone in difficoltà. È la bella somma raccolta nel giro di poche ore, nei giorni scorsi, nel borgo di Sant’Andrea a Gorizia, dove per l’Epifania è andata in scena la tradizionale fiaccolata con l’annesso incontro con la comunità di Vrtojba.

Come ogni anno l’iniziativa non voleva essere solo un’occasione di convivialità e di rispetto delle tradizioni, ma anche uno strumento di solidarietà. Così il ricavato della vendita delle fiaccole è stato destinato una volta di più all’associazione benefica “Via di Natale”. Associazione alla quale sono già stati consegnati i 586 euro raccolti con l’edizione 2018 della fiaccolata di Sant’Andrea, frutto delle donazioni dei partecipanti.

«In totale, tra noi del rione di Sant’Andrea e le persone che si sono aggiunte da Vrtojba, eravamo in oltre 200 – dice Mario Brescia, presidente dell’associazione Skultura 2001 e anima della comunità di Sant’Andrea –. Niente male, se pensiamo alle condizioni meteorologiche davvero pessimo di quel giorno. Gli amici sloveni hanno raccolto delle somme da destinare in beneficenza per conto loro, mentre noi quest’anno abbiamo ricavato poco meno di seicento euro per la “Via di Natale”. Siamo soddisfatti, e la manifestazione anche questa volta è riuscita». I fondi racolti serviranno a finanziare l’attività del benemerito sodalizio pordenonese che dà ospitalità gratuita ai familiari di malati oncologici in cura al Centro di riferimento oncologico di Aviano.

Dopo il consueto ritrovo nella piazza centrale del borgo, tutti i partecipanti armati di fiaccole nel buio della
sera hanno percorso le vie Sabotino, Trivigiano, Rutar e Tabaj, per incrociare gli amici provenienti da Vrtojba nei pressi del valico confinario. Di qui poi il tragitto comune fino alle Case dell’Eremita, sede della festa conclusiva con con vin brulè, cotechino e dolci. (m. b.)

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro