Quotidiani locali

migranti

Cinquanta curdi iracheni arrivati al Porto di Trieste dalla Turchia

Erano nascosti a bordo di un camion. Dopo l'accoglienza dell'Ap e dell'azienda sanitaria hanno tutti proseguito il loro viaggio

TRIESTE Cinquanta migranti stranieri, in prevalenza curdi iracheni, sono stati scoperti nel porto di Trieste, a bordo di un camion trasportato da una nave turca. La scoperta è avvenuta il 10 gennaio, ma se n'è avuta notizia solo oggi. Uomini e donne sono stati ospitati per la prima notte in un apposito locale realizzato dall'Autorità portuale e alcuni sono stati condotti in ospedale per controlli medici.

Il Tir è stato sequestrato e la società di trasporti verrà probabilmente multata. I migranti - ha riferito la Prefettura - hanno dichiarato di essere richiedenti asilo durante i controlli di rito della Polizia marittima, ma nella giornata di ieri nessuno si è presentato alla Questura per fare domanda di protezione.

Le cinquanta persone hanno al contrario fatto perdere le proprie tracce.

Indagini sono in corso per capire come sia potuto salire sull'imbarcazione un numero così cospicuo di persone e per ricostruire l'organizzazione di passeur che probabilmente attendeva le persone a Trieste.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik