Quotidiani locali

Sicurezza e danze Ottomila in piazza a salutare il 2018

Il via in ritardo per i controlli e le file ai varchi d’accesso Poi divertimento e musica con la chicca dei fuochi

Limiti e divieti spaventano solo in parte, a Trieste la festa per il Capodanno si consolida in piazza Unità, teatro di uno spettacolo a cura dell’assessorato al Turismo del Comune di Trieste e griffato al meglio dalle note e dall’intrattenimento di Radio Company. Piazza blindata, nella notte fra 31 dicembre e primo gennaio, ma soprattutto sicura, festosa e quasi gremita: ottomila circa i presenti. I divieti sono quelli annunciati, ovvero bando ai botti e petardi, alle bottiglie e ai contenitori di vetro, a quanto possa risultare inoltre contundente, comprese le aste per i selfie e gli ombrelli dotati di punta. Inoltre, Rive chiuse al traffico veicolare davanti all’area della festa programmata per salutare il 2018.

La sicurezza

Controlli serrati, vigilanza intensa. A garantire sul campo le nuove regole in termini di sicurezza nell’arco degli eventi pubblici di particolare richiamo, oltre alle forze dell’ordine, scendono in campo in piazza Unità quaranta operatori coordinati da Paolo Pisani sotto l’egida della “Globe Investigation & Security”, sigla impiegata a Capodanno anche a Gorizia, Palmanova, Lignano e Pordenone. Un “off limits” necessario anche se poco gradito a qualcuno. Sì, perché la manifestazione ha aperto i battenti ufficialmente attorno alle 22.45, concedendo l’afflusso in piazza Unità circa un’ora dopo l’orario annunciato, un ritardo imposto proprio dal protrarsi dei controlli “straordinari” ai varchi allestiti nel perimetro.

Fila e divieti

Verso le 22 si registra la calata popolare e la fila (peraltro composta) del pubblico in piazza Verdi è impressionante. L’accesso scorre nel complesso in maniera abbastanza agevole ma la presenza dei metal detector sembra scoraggiare molti triestini, specie i più giovani, quelli che in barba ai divieti meditavano un Capodanno “canonico”, quello a base di petardi tra le gambe e brindisi garibaldino con la bottiglia portata da casa. Niente di tutto questo. All’ingresso in piazza Unità questa volta si accede “puliti”, persino senza il tappo della bottiglietta di plastica e privi di ombrelli che non siano piccoli, pieghevoli, non acuminati. Tale cernita costa alla festa qualche centinaio di persone in meno rispetto alle passate edizioni ma frutta nel contempo meno affanni e distorsioni (anche alcoliche) in chiave di festeggiamenti.

Note e danze

Capitolo musica e intrattenimento. Qui il mestiere di Radio Company dice la sua e permette di nobilitare l’anno che verrà con un cartellone eccellente. Sul palco in piazza Unità nessun concerto o nomi celebrati della scena nazionale, solo la collaudata formula della discoteca all’aperto, tema dipanato da un cast disegnato da Radio Company che ha visto all’opera Magazzino Commerciale Big Band & Friends, con tanto di sezione di fiati, assieme al deejay Gianluca Pacini e allo speaker Leo, nome d’arte di Leonardo Feltrin.

Insomma, sino all’una e trenta solo tanta musica dal vivo per ballare, abbracciarsi, poter tradurre la liturgia dei selfie e dei lanci su Instagram tra cover d’autore e riletture di alcune delle hit in voga dagli anni ’70 ad oggi, con tanto di piccolo tributo a Lelio Luttazzi, omaggiato nei respiri iniziali con “El can de Trieste”.

I fuochi d’artificio

E poi lo spettacolo pirotecnico, quello allestito dal molo Audace a cura della Parente Fireworks e intitolato “Sky on the Rocks”, disegnato allo scoccare della mezzanotte tra cielo e mare, volgendo lo sguardo alle stelle e ai primi sogni del nuovo anno. Anche qui tanta musica a corredo delle coreografie
celesti, dai Dire Straits ai Pink Floyd, sino soprattutto alle note dei Queen, quelle di “The show must go on”. Quasi un monito, a voler ricordare che lo spettacolo in qualche modo deve infatti continuare, sempre. Anche in presenza dei metal detector.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon