Quotidiani locali

Romans, 16 le famiglie indigenti

Sono quelle che si rivolgono alla Caritas parrocchiale per aiuti: in tutto 60 persone

ROMANS. Nell'ultimo numero del "Il Solco", il periodico della comunità di Romans d'Isonzo, viene proposta una nota che riguarda l'impegno e l'attività della sede locale della Caritas parrocchiale, in cui si ricorda come «le volontarie si prodigano nel cercare di rispondere alle diverse esigenze di aiuto».

Nella nota viene aggiunto che le volontarie offrono il loro servizio tutti i giovedì, alternando mattina e pomeriggio nel distribuire il cibo al banco alimentare. Gli alimenti erogato sono in parte di marchio europeo, forniti dall'Ue, in parte provengono dalla colletta nazionale e da quella parrocchiale che copre, attualmente, il 25 per cento dei bisogni.

Sono sedici famiglie, all'incirca sessanta persone, che si rivolgono al centro Caritas di Romans, in quanto considerate indigenti, secondo una valutazione espressa dall'assistente sociale.

Altre famiglie - si legge ancora - si potrebbero annoverare tra le bisognose, ma in molte di queste prevale l'orgoglio e la paura dell'umiliazione. Ciò è comprensibile perché non è facile abbassarsi a chiedere aiuto e per molti è imbarazzante ritirare la borsa della spesa. Eppure la povertà capita il più delle volte senza che uno se la cerchi e come nella malattia o in altre circostanze spiacevoli, è necessario lasciarsi aiutare.

Tra le opere sostenute dalla Caritas parrocchiale di Romans - continua la nota - si aggiungono anche un aiuto economico all'opera di padre Ermanno Nigris, salesiano in Bolivia dal 1978, nonché al Centro di aiuto alla vita, di Gorizia,che opera soprattutto a favore delle mamme e delle donne in difficoltà.

Se tutto questo è tanto o poco, i responsabili della Caritas romanese dicono di non saperlo. Indubbiamente le richieste di aiuto oggi provengono da
ogni dove e non si riesce a soddisfarle tutte.

«e statistiche - conclude la nota - parlano di povertà in aumento e questo ci interroga perché in un mondo così prossimo, nessuno può sentirsi escluso dalla problematiche che investono la società».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon