Quotidiani locali

Passaggio a livello di San Marco: dopo 16 anni arriva il sottopasso

Palmanova: la Regione ha trasferito la competenza al Comune, potranno partire i lavori Il sindaco Martines soddisfatto: un’opera che faciliterà il traffico pesante per la zona industriale

PALMANOVA. Rallentamenti, code, incolonnamenti tali da creare pericolose situazioni di sicurezza stradale: è la situazione che quotidianamente si crea in località San Marco a Palmanova ogni volta che si abbassano le sbarre del passaggio a livello. Ma anche le intersezioni con la Regionale 352 che corre a pochi metri di distanza vanno riviste perché non sono pochi gli incidenti che lì si verificano, con conseguenze anche molto pesanti per le persone e i mezzi coinvolti. Un problema che ha una sua soluzione progettuale con l’eliminazione del passaggio a livello, la creazione di un sottopasso, la rimodulazione della viabilità della zona con due rotatorie. L’iter è iniziato oltre 15 anni fa, tra progetti, reperimento dei fondi e lentezze burocratiche. Ora però le competenze per la realizzazione dell’atteso intervento passano al Comune: la Giunta regionale ha infatti approvato l’affidamento in delegazione amministrativa dei lavori che porteranno alla costruzione del sottopasso di San Marco.

«È un intervento che la città attendeva da anni e ora abbiamo la possibilità di accelerare sulla realizzazione di un’opera che faciliterà anche il traffico pesante diretto alla zona industriale. Il Comune può mettersi subito al lavoro, grazie al sostegno della Regione, per avviare le opere prima possibile, dando risposte concrete alle richieste dei cittadini» commenta soddisfatto il sindaco Francesco Martines. Si tratta di un intervento da oltre tre milioni e mezzo di euro.

Il Comune prevede di effettuare la gara di appalto e iniziare i lavori entro fine 2018 – inizi 2019. Spiega ancora Martines: «L’intervento è frutto di un accordo tra Ferrovie dello Stato e Regione del 2001, allo scopo di eliminare i punti di conflittualità tra traffico su rotaia e quello su gomma. Tale convenzione ha visto rientrare, nel 2003, anche lo stesso Comune e la Provincia di Udine. Con il trasferimento delle funzioni provinciali, la materia è diventata di competenza regionale. Nell’ottobre dello scorso anno, visti i lunghi tempi di realizzazione, il Comune ha dato la disponibilità a farsi carico dell’iter tecnico-burocratico per la realizzazione dell’opera e la Regione, con apposito decreto, ha accolto la richiesta». L’esecuzione dell’opera dovrebbe poi richiedere un anno di tempo. In sede di realizzazione si penserà anche di predisporre un percorso ciclopedonale a servizio della ciclabile proveniente da Udine.

Soddisfatta anche l’assessore regionale alle infrastrutture, Mariagrazia Santoro: «Lavoriamo costantemente per la realizzazione
d’interventi a favore della sicurezza sulle strade e a vantaggio degli operatori economici del territorio. Con questa decisione affidiamo al Comune di Palmanova la realizzazione dell’opera, semplificando l’iter dei lavori con l’obiettivo di far partire quest’intervento prima possibile».

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro