Quotidiani locali

Capodanno in piazza tra controlli e musica

Forze dell’ordine in campo per la sicurezza. Zona in parte già “blindata” dai blocchi di cemento ai lati di albero e Palaghiaccio

Sarà un Capodanno blindato anche a Monfalcone quello che si consumerà tra domenica e lunedì in piazza della Repubblica. Niente a che vedere però con l’imponente macchina organizzativa messa in campo in occasione della Fiera di San Nicolò. A imporla era stata sempre la necessità di applicare le direttive in materia di sicurezza e antiterrorismo, ma in un’area che aveva abbracciato in sostanza tutto il centro storico.

Il cuore della città è invece di fatto già protetto, adesso. Sul lato Nord sono presenti i blocchi di cemento utilizzati per sostenere il Palaghiaccio, mentre sul lato Sud una barriera importante è già costituita dal massiccio basamento in cemento che sostiene l’abete. Ma sul lato meridionale della piazza è comunque previsto un rinforzo delle protezioni antisfondamento da parte di veicoli.

Per i varchi di via Sant’Ambrogio e via Battisti non pare al momento siano previste delimitazioni importanti. A occuparsi della sorveglianza e della sicurezza in piazza sarà comunque il personale del Comune, della polizia locale, oltre che delle altre forze dell’ordine (il servizio anticendio dovrebbe essere sempre affidato a una ditta specializzata).

La Protezione civile sarà a disposizione, come spiega il coordinatore Andrea Olivetti, ma con una squadra dedicata all’anticendio boschivo, pronta a intervenire come gli scorsi anni nel caso in cui botti e fuochi d’artificio provocassero principi di roghi sul Carso alle spalle del centro. «Le previsioni meteo di questi giorni, che danno ancora pioggia, ci confortano, però, da questo punto di vista», aggiunge il responsabile della squadra cittadina della Protezione civile.

Botti e mortaretti sono peraltro espressamente vietati su tutto il territorio comunale dal nuovo Regolamento di polizia urbana e non più solo nell’area della festa dell’ultima notte dell’anno.

Garantita la tranquillità, si pensa comunque soprattutto al divertimento. Con l’obiettivo di ripetere, o addirittura superare, l’exploit del 2016, quando oltre 1.500 persone hanno festeggiato nella piazza di Monfalcone l’arrivo del 2017. Tra brindisi e, soprattutto, tanta voglia di muoversi e ballare. Impossibile, del resto, stare fermi sui ritmi scelti dal dj Enzo Zippo, che ancora una volta aveva messo a segno una nottata memorabile e che domenica, dalle 22, vuole concedere il bis, facendo ballare tutti. «L’idea è quella – sottolinea –. In piazza si viene per partecipare, per divertirsi. Tutti devono ballare».

Fino almeno alle 24, comunque, chi lo volesse potrà anche tornare sui pattini, perché il Palaghiaccio sarà aperto, accontentando tutti gli irriducibili, mentre la musica proseguirà fino alle 3. Certo è che l’edizione 2016 è stata capace di riportare in piazza tantissimi monfalconesi di più vecchia data, gente che si era tenuta francamente alla larga dalla sua città la notte di San Silvestro. Merito, forse, anche della diversa organizzazione dello spazio in piazza, occupata da due strutture coperte, quella in cui si è esibito Zippo con il suo staff e quella della pista di pattinaggio, a disposizione e frequentata fino alle 23. Nel cuore di Monfalcone per salutare il 2017 si erano quindi riversati in tantissimi monfalconesi. Il pubblico che aveva partecipato all’evento organizzato dall’amministrazione comunale, presente in massa alla serata, era stato quello, o quasi, che si ritrova in occasione della Cavalchina mascherata a Staranzano, di cui Zippo è sempre il motore ballante. Sotto il tendone, i cui lati sono stati alzati per permettere a tutti di partecipare, nelle ultime ore del 2016 si erano dati appuntamento tantissimi ragazzini, che non avevano esitato a stare al gioco e a impegnarsi, con molta
ironia, nell’immancabile “trenino” con cui era stato accolto il nuovo anno.

Il primo giorno del 2018, lunedì prossimo, proporrà poi, alle 17.30, nel Teatro comunale, l’ormai tradizionale Concerto dell’Orchestra filarmonica Città di Monfalcone.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon