Quotidiani locali

lignano sabbiadoro 

Presepe di sabbia in riva al mare, oltre 15mila visitatori

LIGNANO SABBIADORO. Nessun collante a tenere unite le sculture. Solo sabbia e acqua. Modellate dalla maestria degli artisti dell’Accademia della Sabbia, guidati da Antonio Molin. A Lignano s’è...

LIGNANO SABBIADORO. Nessun collante a tenere unite le sculture. Solo sabbia e acqua. Modellate dalla maestria degli artisti dell’Accademia della Sabbia, guidati da Antonio Molin. A Lignano s’è rinnovato l’incanto della Natività in riva al mare. E sono già oltre 15mila i visitatori che hanno ammirato l’opera nella tensostruttura allestita all’ufficio 4 di Sabbiadoro e dedicata alla memoria della Grande Guerra e agli esodi, biblici e moderni. Come conferma Mario Montrone, il presidente dell’associazione Dome Aghe e Savalon d’Aur promotrice dell’iniziativa insieme a Lignano in fiore onlus e Pro loco, anche ieri, nonostante non ci sia stato bel tempo, moltissime sono state le visite. Quest’anno s’è rafforzato il gemellaggio tra Lignano e Amatrice dov’è stato inaugurato, nel centro commerciale Il Corso, un piccolo presepe di sabbia organizzato con il supporto delle associazioni della riviera friulana. Per l’occasione una corriera è partita dalla località per raggiungere il Comune colpito dal terremoto il 24 agosto 2016 per assistere alla cerimonia durante la quale il coro “Sand of Gospel” s’è esibito in un concerto. Alcuni cittadini di Amatrice sono arrivati a Lignano per ammirare il presepe all’interno del quale non mancano omaggi ad alcune eccellenze della nostra terra, come i mosaici di Aquileia, nella fattispecie quello dedicato al profeta Giona.

Numerose sono le sculture, protagoniste donne che lavano i panni, il bagno di un bambino in una tinozza, bambini intenti a giocare, scene di vita del Friuli Venezia Giulia di un tempo. Molti i bassorilievi presenti come quello che ritrae la città di Latisana nei giorni successivi alla rotta di Caporetto. Elemento in più di questa edizione è il percorso espositivo di opere dell’artista e scultore friulano Franco Maschio, disseminate alle porte e per tutto il centro della località. Quanto alla viabilità, visti i lavori di rifacimento il lungomare Trieste è chiuso al traffico. Si invitano i visitatori a consultare la cartina su www.presepelignano.it nella quale sono specificate le indicazioni stradali e i relativi stalli per il parcheggio di colore bianco o blu, entrambi gratuiti per l’intero periodo. Infine, si ricorda che, per l’applicazione delle nuove norme della circolare Gabrielli sulla sicurezza delle manifestazioni pubbliche, all’ingresso del presepe sarà effettuato un controllo da parte del personale specializzato (fino al 31 dicembre il presepe di sabbia sarà aperto dalle 10 alle 18, dall’1 al 7 gennaio dalle 10 alle 18, il 13, 20 e 27 gennaio dalle 14 alle 18, il 14, 21 e 28 gennaio dalle 10 alle 18). Continuano le iniziative natalizie con i mercatini,
la pista di pattinaggio fino alla festa di Capodanno in piazza Fontana che avrà come protagonista il noto cabarettista Giovanni Cacioppo, comico amatissimo dal pubblico grazie alla sua partecipazione a trasmissioni di cabaret come Zelig e Colorado.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro