Quotidiani locali

Polemica sul piano del verde pubblico

«Sull'abbattimento degli alberi chiediamo un minimo di coerenza a questa maggioranza che adesso ne toglie un elevato numero, quando in campagna elettorale si era distinta per la levata di scudi nei...

«Sull'abbattimento degli alberi chiediamo un minimo di coerenza a questa maggioranza che adesso ne toglie un elevato numero, quando in campagna elettorale si era distinta per la levata di scudi nei confronti del taglio di pochi tigli in viale Roma». L'attacco diretto all'amministrazione Felcaro arriva dall'opposizione di Progetto per Cormons: «Riteniamo - sottolinea la civica di centrosinistra che fa capo ai consiglieri Elena Gasparin ed Edoardo Mauri - che se un albero è pericolante vada abbattuto. Ne siamo convinti oggi come lo eravamo la scorsa primavera. Visto però l’elevato numero di esemplari che questa giunta si sta affrettando ad abbattere, a questo punto ci sembra strana la levata di scudi di una parte dell’attuale maggioranza, nei confronti del taglio di pochi tigli in viale Roma, prima delle elezioni comunali. Chiediamo perlomeno un minimo di coerenza, una dote importante per dei governanti».

Ma PpC non si ferma qui: «Chiediamo inoltre di porre attenzione alle potature, che non diventino cioè una sorta di capitozzatura, come peraltro si nota negli interventi già effettuati in via Capriva. Infatti una potatura troppo drastica è fonte di ulteriori problemi per l’albero perché crea dei punti di fragilità tra il vecchio e il nuovo ramo, i quali potrebbero compromettere la stabilità in futuro, richiedendo quindi ulteriori interventi di
messa in sicurezza». “Progetto” ritiene infine che sarebbe stato opportuno «chiedere fin da subito la consulenza di un fitopataologo: sappiamo che la giunta aveva un’immediata disponibilità di fondi e ha preferito agire con urgenza, ma spesso la fretta è cattiva consigliera». (m.f.)


TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik