Quotidiani locali

Catena di solidarietà con gli alberi di Natale

A Ronchi conclusa la mostra di Emergency per il progetto di un centro maternità in Afghanistan

RONCHI DEI LEGIONARI. Si è chiusa con un ottimo successo di espositori che ha richiamato un consistente numero di visitatori, a Ronchi dei Legionari, la mostra di alberi di Natale che è stata promossa all’auditorium da Emergency con il patrocinio dell’amministrazione comunale.

L’obiettivo dell’iniziativa, così come è stato illustrato da Mariangela Della Picca, è quello di sostenere concretamente il progetto del centro di maternità di Anabah, in Afghanistan. Si tratta di un progetto al quale hanno dato una mano in primis coloro i quali si sono cimentati e sbizzarriti a realizzare alberi di tutte le taglie e di tutte le fattezze.

Anche se non era una gara, il primo premio è stato assegnato all’associazione Macramè, con il suo albero tra il moderno ed il classico impreziosito da ben 126 palline.

Non da meno sono stati gli altri partecipanti, i componenti dell’associazione Rosis di ciampo di Fiumicello, i piccoli del laboratorio per bambini della biblioteca di Pieris di San Canzian d’Isonzo, quelli dell’associazione Fuselliamo, ma anche di Roberta Venturini, Fabio Benes, della scuola Duca d’Aosta di Monfalcone, del centro studi Lindner o della biblioteca Sandro Pertini.

Hanno fatto bella mostra di sè anche gli alberi dell’agenzia sociale 2001, della scuola materna di Turriaco, di Anna Zucchiatti, Mara Cos, Cladia Leschiutta e della Pro Loco di Reana del Roiale e del Cisi, mentre tra le vetrine realizzate dai commercianti, ci sono da segnalare gli allestimenti natalizi di Bertossi calzature e dell’agenzia di viaggi Hakuna matata.

Affollata è stata la cerimonia di premazione che è stata aperta dalle note della banda della Società filarmonica Giuseppe Verdi, la quale all’esposizione aveva preso parte con uno speciale albero di Natale.

A sottolineare la bontà dell’iniziativa all’insegna
della solidarietà, ma anche del significato dell’albero di Natale, è stato l’assessore comunale alla Cultura, Mauro Benvenuto, che era presente alla cerimonia assieme anche all’assessore al Commercio, Marta Bonessi, e al consigliere comunale, Gianpaolo Martinelli.(lu.pe.)

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik