Quotidiani locali

Peressini (Uil-Fpl): «I vertici aziendali mostrano una predilezione per Latisana»

«Suona molto male l’impropria affermazione fatta dal direttore generale dell’Aas2 quando insinua il dubbio che i vertici regionali della Uil-Fpl possano non condividere le mie affermazioni. Poggiana...

«Suona molto male l’impropria affermazione fatta dal direttore generale dell’Aas2 quando insinua il dubbio che i vertici regionali della Uil-Fpl possano non condividere le mie affermazioni. Poggiana non è dirigente iscritto alla nostra organizzazione sindacale e non conosce come si lavora al suo interno per cui dovrebbe pensare a guidare l’Azienda e non preoccuparsi delle dinamiche interne del nostro sindacato».

A prendere posizione il segretario regionale territoriale della Uil.Fpl, Massimo Peressini. «Il dg non ha dato risposte esaustive alle nostre argomentazioni. Si parla di progetti in cantiere da alcuni mesi: il tutto, però, senza dare comunicazione ad alcun sindacato sulle progettualità previste. Riguardo Urologia, dalle parole di Poggiana si conferma che ci sono specialisti che lavorano a Latisana. Ci domandiamo: non si vorrà mica fare un doppione fra Gorizia e Latisana con dispersione delle risorse? E, inoltre, l’assessore regionale alla sanità ne è a conoscenza? Nella mia ultima uscita, avevo dichiarato che non era mia volontà creare confusione o disaffezione tra i dipendenti dei quattro ospedali. Ma oggi chiedo che i dipendenti possano lavorare in maniera ottimale e che vengano pagate puntualmente le spettanze siccome si attende ancora la chiusura di tutti gli obiettivi della gestione 2016 compresi straordinari e richiami in servizio. Venga dato ripristino alla sede originale degli uffici amministrativi in Parco Basaglia a Gorizia perché, se si aspetta ancora un po’, si sposteranno ancor pù vicino al confine con il Veneto per dar seguito all’invasione dei dirigenti non della nostra regione».

In conclusione, la Uil non vede «i teatrini o i film di cui parla Poggiana. Probabilmente li vede solo lui, ma questo a noi non interessa. Alla Uil interessa invece un’imparziale valutazione dell’operato di tutte le componenti aziendali, non solo quelle relative all’ospedale di Latisana perché il dg, se non dimentica, ha elogiato in un articolo apparso sulla stampa locale l’operato del servizio di chirurgia dell’ospedale di Latisana in tema di riduzione della fuga senza far menzione dell’attività chirurgica svolta a Gorizia e Monfalcone con volumi
di attività decisamente superiori. E, comunque, per la Senologia non servono titoli: Gorizia ha una storia molto importante sia professionale sia collaborativa fra Radiologia, Anatomia Patologica e Chirurgia che da sempre ha ricevuto riconoscimenti nazionali ed internazionali...».


TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro