Quotidiani locali

salute

Gorizia, i medici: «Basta tagli alla sanità isontina»

Monito dell’Ordine all’Aas: «Salvaguardare i reparti. Dobbiamo diventare polo d’attrazione». Chersevani rieletta presidente

GORIZIA «La sanità della provincia di Gorizia non può venire ulteriormente depauperata e dequalificata, rinunciando a Senologia, Urologia, Hospice, Oncologia, Fisiatria, governo dei Distretti, oltre al mancato sviluppo del Crua e della valorizzazione della Diabetologia, considerando inoltre la cronica sofferenza dei Pronto soccorso e degli organici. L’Aas potrebbe tornare ad essere, come una volta, polo di attrazione, se solo ci fosse la volontà politica di farlo».

Forse, è la prima volta che l’Ordine dei medici affronta in maniera così netta e decisa il tema dei tagli alla sanità. «È auspicio di questo consiglio aprire un canale di contatto con la direzione dell’Azienda sanitaria, se disponibile, per valutare insieme progetti e criticità. Per l’Azienda potrebbe essere fruttuoso il contributo di professionisti in luogo di un arroccamento poco produttivo». Interessante anche un altro passaggio: «La figura del medico com’era inteso un tempo, quasi un “missionario” carico di carisma, ha subìto una profonda metamorfosi che ha portato la sua professionalità a misurarsi anche con politiche di governo del sistema. Per questo motivo, chi si occupa di politica sanitaria non dovrebbe dimenticare quanto possa essere costruttivo ed utile un confronto continuo con i professionisti della sanità».

L’occasione per lanciare i messaggi forti e chiari è stata l’assemblea ordinaria annuale degli iscritti che si è svolta, nei giorni scorsi, all’Azienda agricola Castelvecchio di Sagrado. Quest’anno sono stati 15 i medici e odontoiatri neolaureati che hanno pronunciato il giuramento professionale. I dottori Bogdana Ivanova, Diran Masis Igidbashian, Franco Loru e Antonino Messana sono stati, invece, festeggiati per aver raggiunto il bel traguardo dei 50 anni di laurea.

«Fattiva la collaborazione con l’Inps e con le imprese locali di primo piano per un continuo monitoraggio del mondo del lavoro, come anche quella con le istituzioni locali e regionali nei percorsi di salute, di salvaguardia dell’ambiente e nell’informazione. L’Ordine - l’analisi effettuata nel corso della serata - è stato presente nel confronto con le autorità locali sui richiedenti asilo, nella collaborazione con gli Ordini regionali nei rapporti con la Regione, nel dialogo con le associazioni dei pazienti, nell’integrazione dei rapporti tra colleghi, ospedalieri e del territorio, basata su attenta applicazione del Codice Deontologico».

La nuova composizione del Consiglio vede la riconferma alla presidenza della dottoressa Chersevani, al suo quinto mandato consecutivo. Questi gli eletti per il consiglio direttivo: Roberta Chersevani (presidente), Albino Visintin (vicepresidente), Antonio Colonna (segretario), Liliana Foghin (tesoriere), consiglieri Manuela Bosco, Fulvio Calucci, Teresa Carbone, Paolo Coprivez (odontoiatra), Gianfranco Ferrari (odontoiatra), Francesca Medeot, Dr.ssa Laura Zulli.

Per la commissione albo odontoiatri sono stati eletti Gianfranco Ferrari (presidente), Monica Massi (segretario), oltre ai componenti Paolo Coprivez, Maria Gabriella Grusovin, Lorenzo Spessot. Infine, il collegio dei revisori dei conti risulta composto da Marcella Bernardi (presidente) e dai componenti effettivi Romano Guerra, Leila Tomasin, oltre al componente supplente Walter Ziani.

Da marzo 2015, Chersevani è anche presidente della Federazione nazionale dei medici e odontoiatri: un incarico prestigioso, per la prima volta conferito ad una donna. Il percorso locale è andato così integrandosi in sede nazionale attraverso il costante monitoraggio dei

disegni di legge nei loro percorsi inerenti alla professione, con iniziative di supporto ai giovani, nella formazione pre e post laurea, nell’ingresso sempre più difficile in una professione complessa, nella tutela della loro previdenza.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro