Quotidiani locali

esof2020

Trieste, il quartier generale di Esof debutta nella Sottostazione

Consegnate dal sindaco le chiavi dell’edificio accanto alla Centrale idrodinamica. Sale lettura e conference room per i componenti della task force del gruppo Tesi

TRIESTE. Più ufficiale di così non si poteva. Il Comune ha consegnato le chiavi della Sottostazione elettrica alla Fondazione Internazionale Trieste (Fit). Sarà il quartier generale di Esof2020 in Porto vecchio.

Nell'edificio ubicato accanto alla Centrale idrodinamica opererà la squadra che organizza l'evento. Nei suoi locali avranno luogo, in particolare, i lavori di Tesi (Trieste Encounters for Science and Innovation), il formato messo a punto da una parte per far aumentare la consapevolezza delle opportunità legate alla manifestazione che si terrà fra due anni a Trieste e soprattutto nei paesi del Europa Centro-Orientale, dall’altra di sostenere le proposte che ambiscono a diventare progetti concreti prima e durante l’evento clou. In particolare Tesi servirà anche a costruire gli eventi del programma ProEsof, l'insieme di attività che a partire dal prossimo maggio e nei prossimi tre anni circa segneranno il percorso di avvicinamento a luglio 2020, quando verrà inaugurato «l’Esof più bello della storia», ha esclamato Stefano Fantoni, presidente della Fit.

leggi anche:



La concessione in uso dell'immobile del Comune alla Fit è stata sancita ufficialmente ieri con la “consegna delle chiavi” da parte del sindaco Roberto Dipiazza al presidente Stefano Fantoni, presente anche l'assessore all'Educazione, Università e Ricerca Angela Brandi.

«Esof2020 -ha detto il sindaco Dipiazza- ci porterà sicuramente una grande visibilità a livello internazionale, perciò abbiamo dato quello che avevamo di meglio per gli scienziati che verranno a Trieste. È un momento importante per la città: ieri abbiamo sottoscritto l'accordo con 18 milioni di euro per Rozzol-Melara e questa mattina gli austriaci hanno presentato il progetto per cinque magazzini del Porto Vecchio. La città sta correndo come non mai e siamo tutti uniti sugli obiettivi da raggiungere».

«Questa è una delle giornate più importanti nell'ambito del percorso che ci porterà a Esof 2020 -ha specificato Fantoni-. Il 14 luglio riceveremo da Tolosa il testimone di Trieste Capitale europea della scienza e ora abbiamo già il nostro quartier generale dove lavorare e tutto ciò è davvero molto importante. Da gennaio cominciamo subito a lavorare qui, in un luogo che pullulerà di persone, con un centinaio di scienziati ed esperti che stanno aspettando di poter lavorare. È una felicità essere qua e poter veramente cominciare questa operazione che ci porterà al 2020».

Le stanze per lavorare infatti ci sono eccome. La struttura al suo interno è stata completamente restaurata da tempo. Ci sono librerie, sedie, sale lettura, tutto arredato con gusto e sobrietà, conservando gli impianti industriali esistenti e trasformando la struttura in una sede museale (che resterà comunque aperta e fruibile al pubblico). Tavoli grandi sono a disposizione di tutte le persone che contribuiranno a realizzare l’evento importantissimo per Trieste.

L’edificio è molto ampio, composto da seminterrato, piano terra, primo piano, e piano copertura, in parte praticabile, ed è stato costruito nel secondo decennio del XX secolo. Rappresenta una testimonianza di estremo interesse del patrimonio storico di architettura industriale, mantenendo ancora oggi al suo interno le apparecchiature originali. Le geometrie decorative delle facciate ripetono i caratteri stilistici dell'architetto Giorgio Zaninovich e ciò ha indotto diversi studiosi ad attribuirgli la paternità dell'edificio. Il progettista - attivo a Trieste fra il 1902 e il 1923 - lavorò nell'ufficio tecnico del Governo Marittimo ed entrò in contatto con la Wagnerschule all'Accademia di Vienna, cogliendone le matrici stilistiche ispirate alla fusione tra eredità classica rivisitata secondo principio funzionali ed un rinascimento libero che dialoga con le architetture locali e con le nuove tecniche costruttive.

(b.m.)
 

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro