Quotidiani locali

Tiare, numeri record per il 4° compleanno

Cinque milioni di visitatori nel 2017 e fatturato in aumento del 15%. Merito dei nuovi marchi e dei 70 appuntamenti organizzati

Cinque milioni di visitatori annui con un trend in costante espansione. Fatturato cresciuto del 15 per cento nell’ultimo biennio.

Sono numeri importanti quelli “macinati” da Tiare shopping, il parco commerciale di Villesse, che ha festeggiato nei giorni scorsi il quarto anno di attività.

Il 2017 è stato importante: in questi dodici mesi, infatti, il centro di Ikea Centres ha visto l’ingresso nella galleria commerciale di nuove importanti realtà che, assieme al restyling di spazi comuni e al fitto calendario di appuntamenti, ha permesso di rilanciare l’attività e di aumentare in maniera significativa quello che viene definito dagli analisti economici lo “store traffic”, ovvero il volume degli affari.

Parola

al direttore

«Negli ultimi due anni abbiamo costantemente incrementato lo store traffic e il fatturato globale del centro – spiega il direttore Giuliana Boiano –: un risultato frutto di una strategia di rilancio che abbiamo perseguito su più fronti, a partire da quello commerciale, accogliendo marchi di grande richiamo come “Decathlon” e “The B”. Il primo ha scelto Tiare per lanciare, in anteprima mondiale, un innovativo concept store, e il secondo ha inaugurato da qui la sua presenza nel nord Italia».

Una serie di servizi, tra cui un sistema di navette ecologiche che collegano il centro con Trieste, Gorizia e Nova Gorizia, ha incentivato i visitatori a raggiungere lo shopping centre da tutta la Venezia Giulia, dalla costa regionale da Lignano a Trieste e anche dalla vicina Slovenia. «Stiamo lavorando affinché Tiare venga sempre più riconosciuto come “meeting place” – spiega Giuliana Boiano –, ovvero un luogo di aggregazione dove trascorrere il proprio tempo al di là dello shopping. Per questo abbiamo affiancato alle proposte commerciali nuovi servizi, come il dogsitting “Happy Puppyland”, e un denso programma di appuntamenti, ben 70 nel corso dell’ultimo anno. Inoltre, dopo aver rinnovato la nostra Food Court per renderla più accogliente per i visitatori e più funzionale per gli eventi, ad ottobre è stato tagliato il nastro di uno spazio unico e di alto livello: il Tiare chef lab. Siamo particolarmente orgogliosi di quest’iniziativa: è uno spazio nato per promuovere le realtà enogastronomiche della regione e coinvolgere in prima persona i visitatori grazie alle moderne postazioni di cucina, che stanno accogliendo così numerosi e frequentati corsi ed appuntamenti di cucina e di degustazione di prodotti tipici locali, nei quali ci avvaliamo della collaborazione di prestigiosi protagonisti del settore».

Il connubio

con il turismo

Il connubio tra Tiare shopping e turismo è stato un’importante chiave di lettura in questo 2017. «Abbiamo lavorato in squadra con le realtà del territorio, sia private che istituzionali, e i risultati - aggiunge Giuliana Boiano - ci confermano che l’unione tra gli obiettivi commerciali e quelli di promozione turistica del territorio non solo sono raggiungibili, ma sono più che positivi e si sostengono a vicenda, portando il nostro centro all’interno dei flussi turistici regionali».

Un anno intenso quindi che si sta per chiudere con l’altra grande novità: “Wearena”, un progetto-pilota (di cui parliamo più diffusamente in un altro servizio)
che Ikea Centres ha voluto testare a Villesse come novità europea.

«Una novità - conclude il direttore di Tiare shopping - che promette di coinvolgere il pubblico appassionato di tecnologia. Siamo convinti che sarà un’iniziativa di successo».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro