Quotidiani locali

il meeting speleologico 

Grotte carsiche difese per legge Esperti a confronto a Doberdò

DOBERDO’. È un tesoro naturalistico, un patrimonio, unico nel suo genere, quello delle grotte del Carso goriziano e triestino, di cui si parlerà domani, alle 17, al Centro visite Gradina in via...

DOBERDO’. È un tesoro naturalistico, un patrimonio, unico nel suo genere, quello delle grotte del Carso goriziano e triestino, di cui si parlerà domani, alle 17, al Centro visite Gradina in via Vallone 32 a Doberdò del Lago, nell’ambito del meeting regionale sulla speleologia. L’assessore regionale all’Ambiente Sara Vito illustrerà in una relazione i risultati ottenuti in un anno dalla legge regionale in materia di “Disposizioni per la tutela e la valorizzazione della geodiversità, del patrimonio geologico e speleologico e delle aree carsiche”, lo stato attuale e le prospettive future per la tutela e la valorizzazione dello stesso patrimonio speleologico.

Il meeting si inserisce in un percorso di incontri che la Regione sta realizzando sia con i rappresentanti della speleologia regionale, attraverso gruppi di lavoro rappresentativi di tutti i soggetti portatori di interesse, sia con tutti gli appassionati del settore, numerosi appunto soprattutto nelle provincie di Gorizia e Trieste. In tutta la regione ci sono una trentina di associazioni speleo, tra queste le più vicine sono il Centro Ricerche Carsiche “Carlo Seppenhofer” di Gorizia, il Gruppo speleologico “Amici del Fante” di Monfalcone, il Gruppo speleologico monfalconese “Giovanni Spangar” del Cai, il Gruppo speleologico “Talpe del Carso” di Doberdò e la Società di studi carsici “Antonio Federico Lindner” di Fogliano.

Questo il programma della giornata. Alle 17 si inizia con la registrazione dei partecipanti, alle 17.30 l’apertura lavori e i saluti istituzionali con il sindaco di Doberdò Fabio Vizintin, a seguire l’intervento dell’assessore Vito sul lavoro svolto dall’amministrazione regionale a un anno dalla pubblicazione della legge regionale numero 15 del 2016. Ci sarà poi la relazione di Fabrizio Fattor, direttore regionale del Servizio geologico, sulla “Promozione e tutela del patrimonio speleologico”, quindi Furio Premiani, presidente della Federazione speleologica Fvg, interverrà su “La speleologia
regionale a un anno dalla legge regionale 15”, mentre Furio Finocchiaro, docente e ricercatore dell’Università di Trieste, conservatore del Catasto regionale delle grotte, parlerà de “La transizione dal Catasto regionale delle grotte al Csr”. A seguire il dibattito.(ci. vi.)

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon