Quotidiani locali

Donazioni di sangue scende in campo la Brigata Pozzuolo

I militari al centro trasfusionale del San Giovanni di Dio per rinnovare la collaborazione con la sezione Fidas

C’è un grande cuore che batte sotto la divisa dei militari della Brigata di Cavalleria “Pozzuolo del Friuli”. Quel cuore che ha spinto diversi uomini e donne della grande unità dell’Esercito a partecipare nei giorni scorsi alla donazione di sangue collettiva organizzata al Centro trasfusionale dell’ospedale San Giovanni di Dio di Gorizia.

L’iniziativa, realizzata grazie alla collaborazione con la sezione cittadina “Remo Uria Mulloni” della Fidas isontina, ha visto la partecipazione di oltre una ventina di miliari accompagnati dal “medical advisor”, il maggiore Pasquale Giannelli. «Questo con la Pozzuolo sta diventando un appuntamento fisso, per noi, e per questo puntiamo a ripeterlo anche più volte all’anno – spiega soddisfatta la presidente della sezione goriziana, Patrizia Zampi –. Il dono è un gesto di solidarietà e umanità che, ancora una volta, contraddistingue il personale della Brigata. Il nostro plauso va a tutti i donatori, assieme ad un sincero ringraziamento al personale medico ed infermieristico del Centro Trasfusionale, che si è adoperato con grande professionalità e disponibilità».

La collaborazione tra la Brigata Pozzuolo e la sezione goriziana dei donatori di sangue è ormai consolidata, visto che risale alle donazioni transfrontaliere del 2011 e del 2012 in piazza Transalpina, alla quale i militari parteciparono. Il progetto delle donazioni collettive, poi, rientra tra le attività programmate dalla sezione per diffondere la cultura della donazione, e far capire che donare sangue significa acquisire consapevolezza, responsabilità e coscienza civica. «La promozione fatta “sul campo” è fondamentale – –aggiunge la presidente Zampi –, in particolare in situazioni di calo delle donazioni come quella
che stiamo vivendo. Siamo convinti che ciò che funziona di più sia dare l’esempio, soprattutto ai giovani, quindi risulta indispensabile per noi dedicare maggior attenzione ai donatori attraverso un approfondimento degli aspetti comunicativi e gestionali».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro