Quotidiani locali

Proroga per i lavoratori della coop Minerva

«Ci sarà sicuramente una proroga all’attuale gestione del Cara». Altra certezza fornita dal prefetto di Gorizia, Massimo Marchesiello, è quella che teneva con il fiato sospeso i lavoratori della coop...

«Ci sarà sicuramente una proroga all’attuale gestione del Cara». Altra certezza fornita dal prefetto di Gorizia, Massimo Marchesiello, è quella che teneva con il fiato sospeso i lavoratori della coop goriziana Minerva, una sessantina, che – stante anche la riconversione del Cara in Cpr – temevano di perdere il proprio posto di lavoro il 31 dicembre, data di scadenza dell’ultima proroga alla gestione dell’azienda di Savogna. «Si troverà una formula per prolungare l’attuale gestione anche oltre la fine dell’anno e garantire la continuità di servizio man mano che il centro sarà progressivamente alleggerito» ha affermato il Prefetto. Poi, si vedrà. Il timore degli operatori è quello di ritrovarsi senza lavoro una volta che il Cara sarà svuotato e inizieranno i lavori di ristrutturazione.
Non essendoci continuità di gestione, sarà indetta una nuova gara d’appalto e il soggetto vincitore secondo i sindacati non sarebbe tenuto a riassorbire i lavoratori attualmente in organico a Minerva. Gradisca ospiterà l’unico Cpr (ribattezzato “mini-Cie”) del Triveneto. (l. m.)


TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik