Quotidiani locali

Nuovi manager in arrivo in Comune

La novità più importante è l’ingresso del tenente Bressan, nuovo capo “in pectore” della polizia locale

GRADO. Nuovi volti in Comune. Stanno per arrivare due nuovi dirigenti ma anche alcuni altri dipendenti che andranno a coprire una serie di posti vacanti. Quello di un nuovo ufficiale della polizia locale è l’arrivo più rilevante. Si tratta di Mario Bressan, 54 anni, originario di Farra d’Isonzo, tenente di polizia locale chiamato a coprire un posto di “Categoria Plb – progressione orizzontale economica Plb3 – Ccrl Fvg – Commissario aggiunto di polizia”, che ha alle spalle un curriculum non da poco. In particolare, dal novembre del 2015 è assistente ufficiale di polizia giudiziaria del procuratore della Repubblica di Gorizia Massimo Lia. Tra l’altro, dal 2005 a oggi, alla stessa Procura della Repubblica di Gorizia, Bressan risulta essere stato impegnato anche in attività congiunta con la sezione di polizia giudiziaria dei carabinieri, in funzioni di pubblico ministero in udienza per i riti davanti al giudice di pace e al Tribunale in composizione monocratica e assistenza diretta a vari pubblici ministeri. Per un anno e mezzo ha svolto anche attività nel gruppo di lavoro “Malattie professionali” istituito per i procedimenti penali relativi alle morti e alle malattie per amianto in ambito professionale.

Bressan è stato l’unico candidato ad aver superato il concorso. Degli altri due candidati, uno si è ritirato e l’altro non è stato dichiarato idoneo. Anche se il sindaco Dario Raugna non ha inteso rilasciare alcuna dichiarazione in merito, riferendo unicamente che si tratta di un nuovo ufficiale, è notorio che Bressan dovrebbe diventare il nuovo comandante del corpo dei vigili urbani, in sostituzione dell’attuale incaricata Laura Giuliani, il cui mandato di comando scade a metà dicembre. Ed è proprio da quella data che potrebbe presumibilmente prendere servizio Bressan. La volontà di assumere un nuovo ufficiale comandante da parte del sindaco e della maggioranza è stata palesata in più occasioni ed è stata al centro di non poche polemiche e diatribe che hanno visto schierati i vigili a sostegno dell’attuale comandante, anche in occasione delle clamorose proteste di quest’estate che erano sfociate nell’astensione dei vigili stessi dalla copertura degli straordinari. I vigili, in testa la comandante, volevano rinforzi, soprattutto per quel che concerne gli agenti. Il Comune ha inteso invece assumere un nuovo ufficiale, che, in ogni caso, come detto, non costituisce l’unica novità.

Tra i nuovi assunti, infatti, è in arrivo anche un sottufficiale della stessa polizia locale, Marta Vianello, che prenderà servizio alla fine di dicembre, e un “Pla a tempo indeterminato tempo parziale verticale 50%”, pescato dalla graduatoria di Pasiano di Pordenone. Si tratta di Alessandra Casonato, che prenderà servizio lunedì prossimo. Ma ecco pure un nuovo dirigente tecnico, in sostituzione dell’architetto Andrea de Walderstein, finito alla corte di Dipiazza a Trieste. Come già previsto, il posto sarà coperto dall’arrivo di
Maria Antonietta Genovese, terza classificata in un precedente concorso. Assunta infine, sempre a tempo indeterminato, in seguito a mobilità dal Comparto unico regionale, Rosanna Zerbin, come “Addetta ai servizi socioassistenziali categoria B”.

@anboemo. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik