Quotidiani locali

La banda entra nelle scuole: lezioni ai bambini e concerti

Cervignano: il Comune ha avviato il progetto “Musicando” che ha permesso l’acquisto di 68 strumenti Dieci appuntamenti con sei esperti. L’assessore Maule: un’opportunità per conoscere la musica 

CERVIGNANO . La banda entra nelle scuole grazie al progetto Musicando, nato da un’idea della Banda Mandamentale di Cervignano con il contributo del Comune, che ha permesso l’acquisto di 68 nuovi strumenti musicali a fiato e a percussione. L’iniziativa è rivolta, in una prima fase, ai bambini delle classi quarte della scuola primaria di via Firenze. L’obiettivo è estendere il progetto anche alle altre primarie. I bambini impareranno a suonare tutti assieme, come in una vera e propria orchestra. Potranno anche portare a casa alcuni strumenti (in comodato d’uso) per esercitarsi.

«Il progetto – chiarisce l’assessore Federica Maule, che ha fortemente voluto l’iniziativa - prevede un intervento di un’ora alla settimana durante l’orario scolastico, per un totale di 10 lezioni complessive, con la presenza di 6 musicisti specializzati nell’educazione della musica, ognuno nella specificità di uno strumento particolare (flauti, trombe, percussioni). I corsi saranno basati su un metodo innovativo ed efficace, che contribuisce allo sviluppo psicofisico dei bambini e favorisce le loro capacità di concentrazione e l’abilità di comunicare sentimenti, emozioni e sensazioni attraverso un approccio di tipo pratico. Il raggiungimento di questa sinergia, grazie alla disponibilità dell’istituto comprensivo e degli insegnanti, mi riempie di soddisfazione. Siamo fortunati perché possiamo vantare una banda di grande qualità».

L’assessore Maule precisa che l’obiettivo di “Musicando” è coinvolgere i bambini facendo conoscere loro strumenti spesso considerati lontani dall’esperienza quotidiana, come flauti traversi, clarinetti, tromboni, sassofoni e percussioni. Agli alunni, grazie al contributo dell’amministrazione, sarà data la possibilità di ricevere gli strumenti in comodato d’uso gratuito per tutta la durata del corso.

«Il progetto – sottolinea ancora Maule - è dedicato ai bambini che altrimenti non avrebbero l’opportunità di dedicarsi alla musica. Il fine è migliorare le loro capacità musicali ma anche l’autostima e il riconoscimento sociale». Paolo Stabile, presidente della Banda Mandamentale, aggiunge: «Questo progetto avrà una valenza prolungata nel tempo. Ringraziamo il Comune, CrediFriuli e le scuole. Noi ci crediamo. Praticamente
contribuiremo a far nascere piccoli gruppi musicali a scuola. E’ un modo per avvicinare i giovani alla musica. Alcuni bambini, in futuro, potrebbero entrare a far parte della nostra banda. Alla fine del corso ci piacerebbe organizzare un piccolo saggio».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro