Quotidiani locali

Borse di studio “Faidutti” consegnate a 27 bravissimi

Gli studenti sono stati premiati con assegni da 300 a 500 euro dalla Cassa rurale e hanno conseguito la laurea magistrale o triennale o il diploma di maturità 

Sono ventisette gli studenti goriziani e isontini che sono stati premiati dalla Cassa rurale del Friuli Venezia Giulia con le borse di studio dedicate a monsignor Luigi Faidutti. Il riconoscimento è stato assegnato a soci e figli di soci dell’ex Cassa rurale di Lucinico Farra e Capriva che si sono distinti per i risultati ottenuti nell’anno scolastico 2016/2017 nel raggiungimento della laurea magistrale o triennale o del diploma di maturità.

Immutato lo spirito dell’iniziativa, mentre una novità è stata la cerimonia di consegna dei riconoscimenti, del valore di 500 o 300 euro a seconda della votazione ottenuta. A differenza degli altri anni, quando le borse di studio erano assegnate in una sola volta in occasione dell’assemblea annuale dei soci, per l’edizione 2017 è stato deciso di distribuire i riconoscimenti approfittando dei tradizionali “Incontri con i soci”. Un cambiamento, un’innovazione che è stata molto apprezzata. È stato, quindi, reso merito ai ventisette bravissimi nello studio in cinque serate a novembre: si è cominciato a Gorizia per i soci di Straccis, all’agriturismo Gartroz, per proseguire all’Hotel Entourage per San Rocco e Gorizia centro. È stata poi la volta di Gradisca d’Isonzo, prima nella sala municipale e poi nel ristorante pizzeria “Leon d’oro”: incontro dedicato ai soci della città della fortezza oltre che di Mariano del Friuli e di Romans d’Isonzo. Continuando nell’elenco: Cormons e Capriva del Friuli si sono ritrovati a Villa Russiz, per finire con i soci di Lucinico e Farra d’Isonzo nella Sala Faidutti della banca, in via Visini. Cinque momenti di informazione e confronto, oltre che di riflessione sulla situazione che si è venuta a creare a dieci anni dall’inizio della crisi.

Ma vediamo quali sono i nomi dei premiati. Laurea magistrale (minimo 108/110 entro due anni fuori corso): Matteo Verdimonti, Francesca Valentinuzzi, Lorenzo Biaggi, Nicoletta Perin, Davide Perin, Michaela Zampieron; laurea triennale (minimo 105/110 nei tempi previsti): Giacomo Marcocig, Alessandro Mazelli, Andrejka Leban, Silvio Mattia Russo, Anna Boscarol, Alberto Scarel; diploma o maturità quinquennale (minimo 95/110): Riccardo Bellide, Petra Cicilig, Alberto Luisa, Matteo Visintin, Silvia Raicovi; laurea magistrale (da 105/110 a 107/110 entro due anni fuori corso): Alice Grazzina.

L’elenco continua, quindi, con la laurea triennale (da 102/110 a 104/110 nei tempi previsti): Lorenzo
Vizin, Elisabetta Grion; con il diploma o maturità quinquennale (da 90/100 a 94/100): Ludovico Deponte, Carlo Nargiso, Greta Pola, Peter Abrami, Marco Brotto, Lucrezia Deponte e Alessandra Tirel. Questo l’elenco dei giovani che si sono guadagnati la borsa di studio con il loro impegno.

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro