Quotidiani locali

Via al nuovo passaggio pedonale

Palmanova intende restaurare un antico “corridoio”. La progettazione nel 2018

PALMANOVA. Bici e pedoni potranno accedere al centro storico senza dover pericolosamente transitare attraverso porta Aquileia. Infatti, nel 2018 sarà avviata la progettazione, l’anno successivo il Comune metterà mano alla galleria di sortita, chiamata anche poterna di bastione Foscarini.

L’importo per questo importante intervento si attesta sull’ordine di 524 mila euro è finanziato la maggior parte con fondi regionali. 8 mila 225 euro invece sono stati stanziati nel bilancio comunale di quest’anno per il rilievo dell’area di intervento e la relazione geologica e ulteriori €. 15. 225 euro per la progettazione vera e propria.

La galleria di sortita, o poterna di bastione Foscarini rappresenta il collegamento storico tra l’esterno e l’interno della città ed è la più antica delle nove presenti nella cinta bastionata. Fu costruita alla fine del 1598 contestualmente alla realizzazione della prima cinta bastionata.

Le gallerie di sortita avevano la funzione di far affluire fanteria e cavalleria nel caso in cui il nemico fosse penetrato fino al grande fossato. Allo stato attuale la galleria di sortita Foscarini presenta un generale stato di degrado dovuto in larga parte alla mancata manutenzione, ma anche ad atti vandalici, i graffiti sono evidenti un po’ovunque nella struttura. I piani di calpestio della galleria, realizzati in acciottolato e cordoni di pietra, vertono in pessimo stato di conservazione, così come la pavimentazione in cotto a spina di pesce della loggia.

Obiettivo dell’amministrazione è quello di creare un sistema di accesso pedonale e ciclabile, che partendo dal parcheggio autocorriere turistiche, di prossima realizzazione unitamente alla rotonda progettata da Strade Fvg, attraversi gli elementi più significati della prima cinta fortificata, per consentire ai visitatori di provare l’esperienza
di entrare in città attraverso le mura. Il restauro degli immobili e la realizzazione del nuovo ponte pedonale integreranno i percorsi di visita già presenti sulla cinta bastionata e consentiranno un accesso sicuro e protetto dal traffico veicolare.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik