Quotidiani locali

Callari a Saullo:«Non ci tuteli sull’amianto»

L’assessore alla Salute punta a un nuovo rappresentante: «Troppe assenze in Commissione regionale»

Il Monfalconese è uno dei territori più colpiti a livello nazionale dagli effetti sanitari dell’esposizione all’amianto. A rappresentarlo nella Commissione regionale amianto c’è però spesso una seggiola vuota. La denuncia parte dall’assessore alla Salute di Monfalcone, sebastiano Callari, che venerdì ha fatto quindi partire una richiesta di dimissioni da parte del componente nominato dall’Ambito socioassistenziale Basso Isontino, l’ex consigliere comunale di Rifondazione comunista Alessandro Saullo.

La distanza politica tra il leghista Callari e l’aderente alla civica La Sinistra, ora anche associazione, entrambe peraltro dipendenti dell’Azienda sanitaria Bassa friulana Isontina, però sembra c’entrare poco. Almeno stando allo stesso Callari, che ha fornito un quadro della questione nell’ultima seduta del Consiglio comunale, sollecitato dal collega del Carroccio Sergio Pacor nell’ambito del Question time, cioé delle interrogazioni orali.

«Ho detto quello di cui sono venuto a conoscenza, perché contattato dal presidente della Commissione Dellaricca – afferma Callari –, e cioè che nella stragrande maggioranza delle riunioni il rappresentante del Basso Isontino non vi ha partecipato. Ho anche confermato di voler invitare Saullo a dimettersi in modo da consentire a quest’area di avere voce. Trovo sia scandaloso che il Basso Isontino per i lutti che ha vissuto, sta ancora vivendo e vivrà non abbia un componente che lo rappresenti in modo efficace». L’assessore alla Salute aggiunge di attendersi che Saullo rassegni le dimissioni, per dare spazio a una persona in grado di garantire la partecipazione ai lavori della Commissione. «Se i problemi sono di tipo lavorativo, credo sia una difficoltà che ha pure il sottoscritto – conclude Callari –. Se si assume un impegno, bisogna però rispettarlo».

L’ingresso di Saullo nell’organismo risale a un anno e mezzo fa, dopo che alla fine di marzo del 2016 Enrico Bullian, divenuto sindaco di Turriaco nel 2014 e con nuovi impegni lavorativi. A inizio aprile
dello scorso anno l’Assemblea dei sindaci dell’Ambito Basso Isontino, presieduta dall’allora assessore alle Politiche sociali di Monfalcone Cristiana Morsolin (compagna di partito di Saullo), aveva quindi manifestato la volontà di sostituire Bullian con Alessandro Saullo. (la. bl.)

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro