Quotidiani locali

«Senologia, Gorizia diventerà polo aziendale»

È uno dei fiori all’occhiello assieme alla chirurgia bariatrica. Il dg Poggiana risponde alla Uil: «Vuole mettere gli ospedali dell’Aas uno contro l’altro»

«Gorizia e Latisana sono e saranno sempre di più i poli aziendali per la senologia, da potenziare e sviluppare in entrambe le sedi perché dotate di validi professionisti e rivolte a bacini di utenza diversi».

L’annuncio porta la firma del neodirettore generale dell’Aas Bassa Friulana-Isontina Antonio Poggiana che risponde pan per focaccia agli attacchi del segretario regionale territoriale della Uil-Fpl Massimo Peressini. «Spiace osservare che per l’ennesima volta si tenti di mettere in scena, questa volta dalla Uil, il solito teatrino in cui si vuole schierare uno contro l’altro gli ospedali dell’Azienda - si legge in una nota aziendale -. E il dispiacere è tanto più forte quanto più questo genera confusione e disaffezione da parte dei cittadini nei confronti del loro ospedale e demotivazione da parte dei professionisti che vi lavorano».

«Peressini, forse, non sa che, ormai da due mesi, il dg sta incontrando gli amministratori locali di tutti 55 Comuni del territorio per rappresentare loro le strategie aziendali volte a garantire uniformità dei servizi territoriali ed in ciascuna sede ospedaliera, oltre alle attività di base previste per gli ospedali spoke, specifiche funzioni che qualificano, valorizzano e rendono attrattivi tutti e 4 gli Ospedali e non uno a discapito dell’altro».

Rimarca Poggiana: «A Gorizia è già stata lanciata la chirurgia bariatrica, vero fiore all’occhiello. A Monfalcone, come a Latisana, si lavorerà sempre più per concentrare la chirurgia oncologica. A Palmanova sono state da poco attivate le nuove sale-travaglio e nuovi ambienti per la neonatologia. E sono in fase di completamento i lavori per rendere maggiormente confortevoli i locali della dialisi. Ancora a Monfalcone è in fase di avvio un progetto ambizioso di ristrutturazione e creazione di nuovi spazi per la Neuropsichiatria infantile: un servizio che esprime eccellenza e volumi di attività considerevoli. E molte altre iniziative sono in fase di progettazione su tutto il territorio e su tutti gli ospedali dell’Azienda e saranno rappresentate nel Pal 2018. Ma tutto questo, il signor Peressini che dice di occuparsi dei disagi dell’utenza e dei più deboli oltre che della tutela de lavoratori, forse non lo sa. Non so a quale film stia assistendo, sicuramente non a quello in cui si sta impegnando la direzione strategica per far sì che tutte le componenti aziendali lavorino in modo sinergico affinché l’Aas, tutta, possa agire il suo ruolo nel servizio sanitario regionale».

Non solo. «È semplicemente ridicolo pensare che il dg passi il suo tempo a pensare come fare per costringere validi professionisti ad abbandonare l’Azienda ed in particolare l’ospedale di Gorizia. Un mio ringraziamento personale va a tutta l’equipe di Urologia di Gorizia nonché agli specialisti di Palmanova e Latisana che in carenza di organico hanno rinunciato a ferie e fatto orario aggiuntivo per creare il minor disagio all’utenza in attesa
che possa ricostituirsi a breve l’organico completo per rilanciare l’Urologia di Gorizia, ma anche garantendo la funzione nella Bassa Friulana. Un quesito, però, sottopongo alla Uil: ma i vertici regionali approvano e condividono la posizione assunta da Peressini?». (fra.fa.)

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon