Quotidiani locali

Borse della spesa ai poveri di Cormons

Aiuti distribuiti nelle parrocchie anche di Dolegna a un centinaio di famiglie dalla Caritas. Raccolte 2mila confezioni di alimenti

CORMONS. Sono un centinaio le famiglie cormonesi aiutate dalla Caritas locale, capace per la Giornata Mondiale dei Poveri istituita quest'anno da Papa Francesco di raccogliere ben 2105 confezioni di alimenti da distribuire a chi appunto ne ha bisogno. I numeri sono dati dalla parrocchia di Cormons e Dolegna: è su questi territori, frazioni comprese, che si è svolta la raccolta benefica a cui hanno partecipato centinaia di cittadini.

«La Giornata Mondiale dei Poveri è stata istituita esattamente un anno fa da Papa Francesco a conclusione del Giubileo della Misericordia - racconta il parroco monsignor Paolo Nutarelli -; l'appello era quello di non cadere nell'indifferenza, a non girarsi dall'altra parte e neanche a sdegnarsi di fronte al male senza fare nulla. Perché non basta non fare nulla di male: Dio misurerà in base a quanto ciascuno è capace di dare agli altri. E allora i poveri sono per tutti un'occasione di conversione».

Nella giornata di raccolta istituita dalle parrocchie di Cormons e Dolegna sono state raccolte 170 borse di viveri con ben 2105 confezioni di alimenti così distribuiti al centinaio circa di famiglie aiutate: 122 confezioni di biscotti, 107 di caffè, 33 di carne in scatola, 19 di ceci e lenticchie, 49 di dolciumi vari, 133 di fagioli, 23 di farina, 19 di fette biscottate e crackers, 5 di formaggio, 111 di latte, 21 di legumi secchi, 26 di marmellata e miele, 21 di olio d'oliva, 39 di olio di semi, 81 di panettoni, 305 di pasta, 16 di pastina per brodo, 163 di passata di pomodoro, 51 di piselli, 25 di riso, 14 di sgombro, 16 di succhi di frutta, 439 di tonno, 65 di zucchero, 126 tra orzo, polenta e formaggini vari, 76 di alimenti destinati ai neonati ed all'infanzia.

Il totale, appunto, tocca poco più di 2100 confezioni di viveri andati a chi più ne ha bisogno, famiglie sia italiane sia straniere senza alcuna distinzione di nazionalità o religione.

Chi lo desiderasse può continuare a donare alla Caritas parrocchiale (sede di via Pozzetto) ogni martedì dalle 16.30 alle 18, mercoledì dalle 17.30 alle 19, venerdì dalle 9 alle 11, sabato dalle 9 alle 12. Ma l'aiuto nei confronti delle persone più affamate non è l'unico impegno da parte della parrocchia, che è mobilitata anche sul fronte delle attività ricreative e formative per i giovani: oltre al progetto Aiutocompiti che nei pomeriggi infrasettimanali permette, grazie all'opera di alcuni volontari, lo svolgimento dei compiti per casa ai ragazzi delle scuole cormonesi, c'è anche il progetto "Noi giovani per il sociale".

Sino alla fine di giugno infatti alcuni giovani garantiranno pomeriggi di presenza costante in ricreatorio per l'accoglienza di ragazzi che volessero usufruire della nuova ludoteca allestita nel centro di via Pozzetto, divertendosi così con i giochi messi a disposizione dalla parrocchia ed acquistati anche grazie al sostegno della Fondazione Carigo e dei fondi del 5x1000 al Ric Cormons.

Infine, da evidenziare sempre in ambito parrocchiale,
l'apertura del mercatino missionario di Natale nell'ex Casa Keber di via Brolo: resterà attivo tutto il periodo delle feste, e il ricavato di mercatino e relativa lotteria missionaria sarà devoluto come da tradizione alle missioni diocesane nel mondo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro