Quotidiani locali

Vai alla pagina su Tram di Opicina
politica

Matteo Renzi riparte da Trieste: "Non mollo"

Il treno del leader dem oggi, 8 novembre, in Fvg: all’arrivo alla stazione di Trieste, sarà invitato a firmare la petizione per la rimessa in funzione del tram. Tappe anche a Redipuglia, Udine e San Giorgio della Richinvelda

TRIESTE. Un viaggio in quattro tappe, per toccare tutte le province del Friuli Venezia Giulia. È quello che aspetta oggi, mercoledì 8 novembre, Matteo Renzi, nell’ambito del suo tour a bordo del treno intercity di “Destinazione Italia”. Si comincia da Trieste, dove il segretario nazionale del Pd è atteso alle 11.30 nella sede dell’Autorità portuale.

Il selfie di Renzi sul treno con...
Il selfie di Renzi sul treno con Francesco Bonifazi ed Ettore Rosato (Instagram)

SEGUI LA DIRETTA TWITTER

Renzi sarà accompagnato da un gruppo di dirigenti e militanti, che lo accompagneranno poi nelle tappe successive: Redipuglia (Gorizia), Udine e San Giorgio della Richinvelda (Pordenone). Il treno si dirigerà quindi in Veneto per la continuazione dell’itinerario.

Renzi da Floris: ''Per ricucire centrosinistra mi rivolgo a tutti, senza veti'' Nella costruzione del centrosinistra, "mi rivolgo a tutti, senza veti". Così Matteo Renzi a Di Martedì, su La7. "Lì dove io sono non mi ci ha messo Floris, D'Alema o Bersani. Mi ci hanno messo due milioni di persone. Il potenziale premier lo decide il Parlamento, dopo che il Capo dello Stato conferirà l'incarico a formare il governo"

leggi anche:

All’arrivo alla stazione di Trieste, Renzi sarà invitato a firmare la petizione per la rimessa in funzione del tram e quindi visiterà alle 13.30 il Sacrario militare e il museo di Redipuglia. Due ore più tardi è prevista la toccata a Udine, dove è stato organizzato un sopralluogo alla caserma Osoppo, interessata da un progetto di riqualificazione urbana grazie a fondi nazionali. Alle 17.30 tappa a San Giorgio della Richinvelda, con una visita ai vivai cooperativi Rauscedo. Secondo la nota diffusa dalla segreteria regionale del partito, «i luoghi sono stati scelti per il loro significato storico, culturale, economico e sociale».


A bordo dell’Intercity ci saranno anche la presidente Debora Serracchiani, il vicepresidente Sergio Bolzonello, il capogruppo alla Camera Ettore Rosato, la segretaria regionale Antonella Grim, il presidente del partito Salvatore Spitaleri, il presidente del Consiglio Franco Iacop, il capogruppo Diego Moretti, i segretari provinciali, alcuni parlamentari e assessori regionali. Presente anche una rappresentanza di giovani del Pd.

leggi anche:



Renzi torna in regione a due mesi dalla presentazione del libro “Avanti. Perché l'Italia non si ferma”, in una sala di Portopiccolo a Sistiana. Una visita organizzata al di fuori dei canali del partito e per questo fonte di alcune polemiche locali, fra chi non aveva gradito che l’evento provocasse la sospensione della Festa dell’Unità in svolgimento a Trieste. Stavolta il segretario arriverà nel bel mezzo dei giorni di avvicinamento all’assemblea regionale: qualcuno azzarda un appello a Serracchiani affinché si candidi per dare una mano a Roma, mentre altri sperano che aiuti i vertici locali a dirimere il dualismo Bolzonello-Iacop, impegnandosi a garantire una collocazione sicura a quest’ultimo, azzerando così il rischio primarie interne.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon