Quotidiani locali

Bottoni al comando dei carabinieri di Grado

Già facente funzioni, il luogotenente di 49 anni, di Pavia, ha ricevuto la nomina ufficiale della reggenza

GRADO. Il luogotenente Pierluigi Bottoni, quarantanove anni originario di Pavia, è il nuovo comandante della stazione dei carabinieri di Grado.

Pierluigi Bottoni stava già ricoprendo l’incarico alla guida della stazione gradese, in qualità di facente funzioni, ruolo che peraltro in passato aveva ricoperto anche come comandante di sede vacante.

Da qualche tempo, dunque, Bottoni reggeva provvisoriamente il comando in sostituzione dell’ex comandante Marco Revelant, che era stato trasferito ad altra sede.

Nel frattempo, il 24 ottobre scorso è stato nominato luogotenente e subito dopo gli è arrivata la notifica della nomina ufficiale a comandante della stazione di Grado.

Il nuovo comandante dei carabinieri conosce molto bene l’isola.

Infatti, qui ha prestato servizio quando ancora ricopriva i gradi di vice brigadiere (parliamo degli anni dal 1992 al 1996).

Successivamente Pierluigi Bottoni era passato a comandare la stazione di San Floriano del Collio, quindi è stata la volta del comando a Gorizia-Montesanto per poi diventare vice comandante alla stazione di Monfalcone.

Nel 2010 era rientrato a Grado come vice comandante ma, come detto, per un anno, tra il 2013 e il 2014, era stato il comandante della sede vacante dell’isola. Bottoni è poi tornato a ricoprire il ruolo di vice con l’insediamento del comandante Revelant ed oggi è giunto il meritato comando della stazione gradese.

Tra l’altro, ricordiamo che nel 1994 Pierluigi Bottoni era stato autore del salvataggio di una donna anziana che era rimasta bloccata in casa mentre
l’appartamento aveva preso fuoco.

Nonostante le fiamme e il fumo, in attesa dell’arrivo dei vigili del fuoco, Bottoni non aveva perso tempo ed era entrato all’interno dell’abitazione situata all’Isola della Schiusa riuscendo a portar fuori la donna sana e salva.(an.bo.)

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik