Quotidiani locali

«Più tutela per le attività nelle cave del Carso»

Gli operatori del settore estrattivo presentano una richiesta alla Regione per adeguare la legge

DUINO AURISINA. L’attività estrattiva attuata nelle cave del Carso è storicamente una delle più importanti per l’intera comunità dell’altipiano. Nel tempo, però, le esigenze e le condizioni cambiano. Ecco perciò che la normativa che disciplina tale attività va adeguata sempre di più alla specificità del Carso. Va in questa direzione la richiesta sottoscritta dagli imprenditori che operano localmente in tale settore e che è sostenuta dagli amministratori locali e dai consiglieri regionali Igor Gabrovec (Us) e Stefano Ukmar (Pd).

«Assieme al collega Ukmar – spiega Gabrovec – abbiamo promosso un incontro sul tema, che si è svolto nella sede dell’assessorato regionale per l’Ambiente e l’energia, nel corso del quale abbiamo presentato il documento con cui si chiede un adeguamento della legge regionale sulle attività estrattive alla realtà del Carso. Si tratta di una richiesta congiunta di tutti i principali operatori del settore delle attività estrattive e della lavorazione della pietra carsica – aggiunge –, sostenuta dai tre Comuni coinvolti, cioè Duino Aurisina, Sgonico e Monrupino e dall’istituto di credito ZKb. All’incontro – precisa Gabrovec – erano presenti, oltre alla delegazione dei proponenti accompagnati dai loro tecnici, anche le tre amministrazioni comunali, rappresentate dai sindaci Daniela Pallotta e Marko Pisani e dal vicesindaco di Sgonico, Rado Milic».

All’assessore competente Sara Vito e ai funzionari del servizio geologico è stato dettagliatamente illustrato il documento che nasce dall’esperienza maturata dopo l’applicazione della nuova legge regionale in materia. «Quest’ultima – continua l’esponente dell’Unione slovena – ha colmato numerose lacune legislative e ha apportato notevoli novità per il settore delle attività estrattiva, introducendo anche maggiore snellezza nelle procedure amministrative. Ciò nonostante la normativa dovrebbe distinguere meglio le diverse tipologie di estrazione e prevedere norme specifiche e adeguate alle peculiarità della piccola estrazione
di pietra ornamentale. Nel rispetto della tradizione e dell’ambiente – conclude Gabrovec – bisogna quindi fare il possibile per aiutare e assecondare un settore di nicchia che contribuisce a mantenere vivo il tessuto sociale e l’economia del nostro territorio».

(u.s.)

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon