Quotidiani locali

Trieste, incidente sulla Gvt: un amico cercò di salvarli

Spunta il messaggio vocale che un amico di Luca Sussich e Valentina Gherlanz mandò via whatsapp per avvertirli della Golf contromano. Il tentativo fu vano

Trieste, incidente in Gvt, il messaggio disperato «Ocio che xe una machina controman, ocio che xe un’auto controman». Le parole concitate ma ben scandite sono quelle di Simone Z., amico del fidanzato di Valentina Gherlanz, che il 20 giugno dello scorso anno cercò di salvare la vita a Luca Sussich e Valentina Gherlanz. L'articolo

«Ocio che xe una machina controman, ocio che xe un’auto controman».

Le parole concitate ma ben scandite sono quelle di Simone Z., amico del fidanzato di Valentina Gherlanz, che il 20 giugno dello scorso anno cercò di salvare la vita a Luca Sussich e Valentina Gherlanz.

Nel viaggio di ritorno verso Trieste, dopo aver imboccato la Grande viabilità triestina, Simone superò con la sua auto la Nissan guidata da Sussich. Una manovra che avrebbe potuto costargli carissimo visto che di lì a poco Simone incrociò per primo la folle corsa contromano della Golf guidata da Josif Jitaru Celestin, riuscendo a evitarla quasi per miracolo.

Scampato il pericolo, con grandissima lucidità e prontezza di riflessi, Simone mandò immediatamente un messaggio vocale via whatsapp ad un gruppo di amici, tra cui Vittorio Calafato che era a bordo dell’auto guidata da Sussich, avvertendolo del pericolo incombente. Il tentativo, purtroppo, fu vano: quella sera le vite di Luca e Valentina si spezzarono per sempre. (tosq.)

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro