Quotidiani locali

il caso

Mercatini di Natale “congelati” a Trieste

La Flash Srl contesta l’assegnazione dell’organizzazione a Terziaria: «Il punteggio va riesaminato». Il Comune, ricevuta la lettera, pronto alle verifiche. Non è esclusa un’appendice davanti al giudice

TRIESTE Olaf di Frozen, 250 metri quadrati di presepe, coro gospel e renna gigante luminosa. È questo il poker di assi con cui Vincenzo Rovinelli conta, a sorpresa, di riaprire la partita persa mercoledì scorso per la gestione dei prossimi Mercatini di Natale a Trieste. Con una lunga e dettagliata lettera intitolata “Osservazioni e richiesta di revisione del punteggio attribuito per l’organizzazione dell’edizione 2017 del Mercatino di Natale” il patron della Flash Srl ha contestato i punteggi finali assegnati dalla Commissione comunale che hanno visto l’affidamento del bando alla Terziaria srl.

leggi anche:



Dal Comune arriva la conferma dello “stato di crisi” sollevato da Rovinelli: «Per ora il risultato della gara è congelato». Il documento, indirizzato tra gli altri anche al presidente della Commissione Lorenzo Bandelli e all’assessore al Commercio Lorenzo Giorgi, non lascia spazio ad interpretazioni nel suo intento finale: «La Flash srl si riserva di tutelare i propri diritti ed interessi legittimi in Sede giudiziale». Ma cosa è successo da non far accettare a Rovinelli l’esito della “combattutissima” gara che ha visto prevalere per soli 2,55 punti la srl della Confcommercio Trieste?

Il primo punto di contrasto riguarda i 22 anni di storia lavorativa della Flash: «Il nostro curriculum non è stato adeguatamente valutato soprattutto nei confronti di quello di Terziaria Srl, atteso che quest’ultima si occupa prevalentemente di servizi per le aziende e non di organizzazione eventi. Si può ritenere che il punteggio attribuito addirittura danneggi la nostra immagine».

leggi anche:

Ma la parte clou della lettera riguarda la contestazione della valutazione del cosiddetto “criterio B”, quella in cui la Commissione ha di fatto castigato la Flash con un perentorio 18 a 9 in favore della Terziaria. Nell’attribuzione dei 20 punti, recitava il bando di gara, «...si terrà conto del numero e della complessità ed importanza delle fiere-mercato o eventi gestiti negli ultimi cinque anni...; costituirà elemento di premialità qualora si tratti di mostre-mercato a tema natalizio...». Secondo la Flash, i 18 punti ottenuti da Terziaria derivano dal fatto che la stessa srl ha indicato, quale esperienza precedente dal 2012 al 2016, “Trieste – Natale”: in proposito, però, Rovinelli sottolinea come «a curare e realizzare il Mercatino di Natale “chiavi in mano”, per conto della Terziaria Srl, sia stata proprio la Flash».

E per il responsabile della stessa Flash al “tema natalizio”, che costituiva “elemento di premialità”, «è stata data eccessiva rilevanza, creando così un’evidente disparità di trattamento» a scapito della Flash, «che è dotata dell’esperienza specifica richiesta e che non poteva certo essere penalizzata ben oltre una “premialità” solo perché non ha il “tema natalizio” nel proprio curriculum».

leggi anche:

Tra i diversi altri punti analizzati dalla Flash, oltre alla inadeguata valutazione del piano promozionale pubblicitario, «soprattutto in rapporto a quello del concorrente che usa solo il canale Facebook», Rovinelli ha ravvisato inadeguatezza nella valutazione del pupazzo di neve Olaf e di altri personaggi definiti «sicuramente natalizi» ma considerati invece dalla Commissione «poco attinenti al tema natalizio», oltre alla mancanza di considerazione verso il coro Gospel, l’illuminazione arco-strutturale della chiesa di Sant’Antonio effettuata con 10mila watt di luci, la realizzazione dell’area di 250 metri quadrati di presepe e la presenza di una renna gigante luminosa.


Sulla vicenda l’assessore al Commercio Lorenzo Giorgi ha svelato che per ora l’esito della gara è congelato: «Avevo chiesto espressamente una serie di punti per questo bando che avesse come fine ultimo l’abbellimento della città per i nostri cittadini. Vista la richiesta di revisione dei punteggi promossa da uno dei due soggetti partecipanti l’assegnazione della gara è per ora provvisoria, in attesa di riesaminare i punteggi assegnati dalla Commissione tecnica per scongelare la situazione e affidare definitivamente la gestione dei Mercatini di Natale».

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon