Quotidiani locali

basso friuli

Bambina azzannata al volto da un cane nel Palmarino

La piccola è stata trasportata in ospedale, medicata e riportata a casa. Gli esperti: serve sempre la supervisione di un adulto

PALMANOVA Apprensione, ieri pomeriggio, in un paese del Palmarino. Una bambina di soli 2 anni è stata morsicata alla guancia da un cane, un meticcio di piccola taglia. È successo verso le 16.30. La piccola si trovava a casa della zia, assieme ai genitori. La famiglia, che abita in una cittadina della Bassa, si era recata nel paese vicino a trovare la parente.

La bimba stava giocando con il cagnolino della zia, in salotto, come faceva spesso. A un certo punto il quattrozampe, un cagnolino docile, che in precedenza non aveva mai manifestato alcun segnale di aggressività, per qualche motivo ha azzannato la bambina al volto. La dinamica dell’accaduto non è chiara. Di certo si sa soltanto che la bimba e il cane stavano giocando. La piccola ha riportato una ferita alla guancia, per fortuna non particolarmente grave. I genitori e la zia, comprensibilmente preoccupati, hanno immediatamente chiamato i soccorsi. Sul posto, a sirene spiegate, è accorso il personale sanitario del 118 con un’ambulanza.

La bambina è stata trasportata all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine, in codice giallo. La ferita al volto è seria ma non desta fortunatamente grandi preoccupazioni. Dopo essere stata medicata, la piccola, già nella serata di ieri, è stata dimessa ed è tornata a casa. La notizia ha fatto rapidamente il giro del paese. Il sindaco, informato, ha espresso, a nome della comunità, gli auguri di pronta guarigione. «Ci siamo spaventati – il commento di una signora che abita poco distante –. Per fortuna la bimba non è grave. Oggi pomeriggio (ieri ndr) stavo tagliando l’erba in giardino. A un certo punto ho visto passare l’ambulanza a sirene spiegate e a tutta velocità. Poco dopo ho saputo che una creatura di 2 anni era stata morsicata dal cane della zia. All’inizio ho temuto per il peggio. Non è la prima volta che accade un fatto simile. A mio avviso gli animali possono avere reazioni imprevedibili. È sempre meglio, questa è la mia opinione, evitare di farli giocare con una bambina di 2 anni. Involontariamente possono crearsi situazioni pericolose».

Secondo gli esperti è importante non lasciare mai soli i bambini con i cani: è sempre necessaria la supervisione attiva di un adulto in quanto «anche un cane tranquillo può diventare improvvisamente aggressivo quando c’è un motivo scatenante. L’aggressività è una risposta che non si può mai escludere e sono rarissimi i casi in cui i cani aggrediscono

senza una causa».

La notizia sul sito del Messaggero Veneto.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik