Quotidiani locali

Sanità

Il Villaggio del Pescatore senza medico

La dottoressa della frazione va in pensione fra un mese e non c'è certezza che sia rimpiazziata. L'ansia dei residenti più anziani

Il caso. Privi del medico di riferimento. Costretti, per farsi visitare e curare, a raggiungere località distanti anche chilometri dal luogo di residenza. È questo l’incubo che si sta profilando all’orizzonte degli abitanti del Villaggio del Pescatore, molti dei quali sono anziani. L’allarme è scattato in questi giorni, non appena è stata ufficializzata la notizia del prossimo pensionamento della dottoressa Rita Pelagatti, che attualmente segue circa 1.500 pazienti, utilizzando l’ambulatorio situato proprio al Villaggio del Pescatore, frazione del Comune di Duino Aurisina.
A fine giugno, la dottoressa Pelagatti andrà in quiescenza e attualmente sembra non ci sia la possibilità che sia sostituita da un nuovo medico. In altre parole, il Villaggio del Pescatore potrebbe trovarsi isolato sotto il profilo del presidio sanitario.

leggi anche:

Il M5S: «La riforma sanitaria sta fallendo»

«La sanità territoriale è in difficoltà: sta fallendo l’obiettivo della riforma regionale di potenziare l’assistenza territoriale». Lo dichiara Andrea Ussai, consigliere regionale del M5S, citando...

La reazione degli abitanti. II residenti hanno già promosso una raccolta di firme, che ha rapidamente superato quota cento, nella quale si chiede all’Azienda sanitaria universitaria integrata, l’Asuits, di provvedere al fine di «mantenere l’ambulatorio medico del Villaggio del Pescatore, con l’inserimento di un nuovo medico di medicina generale, a garanzia del proseguimento del servizio di medico di famiglia della frazione».

In Consiglio comunale. «Con il pensionamento della dottoressa Pelagatti - spiega Andrea Humar, consigliere comunale di Forza Duino Aurisina e primo firmatario della petizione popolare - non è garantita la sostituzione del medico. Bisogna considerare che attualmente gli altri medici di famiglia che operano sul territorio di Duino Aurisina sono già saturi e non accettano altri pazienti - precisa - e probabilmente, nel corso del 2017, andrà in quiescenza anche un altro medico che opera sul territorio comunale, aggravando ulteriormente la situazione.

leggi anche:

Il servizio deve essere garantito perché indispensabile e fondamentale - insiste Humar - perciò attendiamo un riscontro che faccia chiarezza. Allo stato attuale, per le vie brevi e informali abbiamo ottenuto riscontri tutt’altro che rassicuranti. La nostra istanza l’abbiamo girata anche al sindaco Vladimir Kukanja che è stato così informato della nostra iniziativa. Al Villaggio del Pescatore - continua il consigliere comunale - la necessità di continuare ad avere in loco il medico di base è particolarmente sentita, in quanto nella frazione abitano molte famiglie e persone anziane che non avrebbero la possibilità di raggiungere in autonomia altri ambulatori dislocati nel territorio comunale».

L'assessore. Del tema si è subito interessata anche l’assessore comunale Tatjana Kobau. «Sono stata informata del problema dal sindaco Kukanja non appena ci è giunta in Comune la notizia del prossimo pensionamento della dottoressa Pelagatti - sottolinea - e tempestivamente ci siamo mossi per chiedere delucidazioni e rassicurazioni circa la sostituzione e il mantenimento dell’attività ambulatoriale al Villaggio del Pescatore. In questi giorni - ricorda Kobau - ho inoltrato una richiesta all’Asuits, chiedendo di sapere se fosse già stato individuato il nuovo medico di base da assegnare sul nostro territorio, precisando che l’attività dovrebbe continuare a svolgersi anche nell’ambulatorio comunale sito per l’appunto nella frazione del Villaggio del Pescatore. La prima risposta giunta dall’Azienda sanitaria - continua l’assessore della giunta Kukanja - riporta la richiesta, formulata dalla stessa Asuits alla Regione, di poter ottenere con anticipo almeno un incarico temporaneo. Restiamo in attesa di ulteriori comunicazioni - conclude Kobau - nell’auspicio di ottenere rassicurazioni sulla continuità del servizio, perché sappiamo bene che un centro come il Villaggio del Pescatore non può rimanere privo della presenza di un medico di famiglia in grado di fornire assistenza e cure alle famiglie che vivono nella frazione».
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista