Quotidiani locali

il bilancio 2016 del sodalizio di Romans

Un anno da incorniciare per l’associazione “I Scussons”

ROMANS. Sabato alle 20.45, nel Teatro della Corte di Osoppo, la Compagnia teatrale "Sis scussons scussâts", del Circolo "Mario Fain" di Romans, presenterà "Telescussons", l'esilarante giornale comico...

ROMANS. Sabato alle 20.45, nel Teatro della Corte di Osoppo, la Compagnia teatrale "Sis scussons scussâts", del Circolo "Mario Fain" di Romans, presenterà "Telescussons", l'esilarante giornale comico satirico in lingua friulana. La recita del gruppo romanese è stata inserita nella qualificata stagione teatrale osovana 2016/17, a fianco di prestigiose compagnie nazionali e ciò rappresenta motivo d'orgoglio per il sodalizio romanese del presidente Renato Valentinuz. Che in questi giorni ha presentato il resoconto dell'attività svolta nel 2016, spesso assieme al gruppo di ricerca "I Scussons". Un anno molto intenso a iniziare dalle undici serate della rassegna del "Martedì d'autore", che ha dato spazio a personaggi di elevato spessore culturale come Ferruccio Tassin, Massimo Crivellari e Andrea Bellavite, Giorgio Ambrosoli, Loredana Marano con Addy Abdul Wahab, Nives Meroi, Angelo Floramo, il Gruppo teatrale per il dialetto di Carpenteri e Faraguna, monsignor Giuseppe Baldas e Christian Romanini. Ampio spazio è stato dato pure all'attività teatrale, sia con le trasferte dei "Sis Scussons scussâts" a Rivignano, Casarsa, San Daniele del Friuli e a Fratta pro terremotati del Centro Italia, sia con la 17.ma rassegna di teatro "Premio Fain Valdemarin", con le sue otto serate. E ancora teatro con le rappresentazioni estive e lo stage formativo curato dal regista Alessandro Mistichelli. Pubblicato pure il libro di memorie di Aldo Gallas dal titolo "Il tempo dei francesi - Età napoleonica a Medea e Dintorni", presentato a Romans, Medea e Campolongo al Torre, così come è stato pubblicato il libro di fiabe di Maria Maddalena Covassi dal titolo "Lis aventuris di Ane e Vigji". Da segnalare ancora il "Premio al lavoro all'arte e alla professionalità 2016", che nella sua 15.ma edizione è stato assegnato alle ex lavoratrici del Cotonificio di Piedimonte e filande della nostra zona. Rinnovata pure nel 2016 la trasferta ad Illegio per visitare la mostra "Oltre" con successiva visita al museo dell'orologeria a Pesaris. Gita pure fino alle sorgenti dell'Isonzo guidati da Andrea Bellavite. Completano il

quadro i due concerti di Natale nella chiesetta di santo Stefano nella frazione di Fratta, dove, in occasione della ricorrenza di San Giovanni, patrono del paese, è intervenuto Angelo Floramo, per ricordare le antichissime tradizioni che si legano alla note di San Giovanni.

Edo Calligaris

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon