Quotidiani locali

MONFALCONE

Visita nel laboratorio in cui si riparano e vestono gli strumenti musicali

Edi Bogaro e Vittorio Clemente dal laboratorio in zona Schiavetti-Brancolo esportano i loro gioielli in tutto il mondo, travolti dagli ordini di clienti di grido

Ci sono maestri liutai, artigiani staordinari che, come spiega il professor Giorgio Alberti, docente di assestamento forestale e selvicultura, sono capaci di forgiare strumenti musicali iin grado di «tramutare l’anima della foresta in suono». Ma ci sono anche artigiani altrettanto straordinari che “vestono” gli strumenti musicali, con accessori esclusivi indispensabili per suonare o per custodirli, con materiali altrettanto esclusivi come i nomi dei violini leggendari come Stradivari, Guarneri del Gesù, Amati, Gasparo da Salò, Guadagnini, Gagliano, Montagnana. Strumenti che arrivano anche in una realtà artigiana monfalconese, nascosta tra i fabbricati della zona industria le Schiavetti Brancolo come quella di Bogaro&Clemente, per farsi vestire come nella sartoria di Bruno Cucinelli.

Esperienza e innovazione: la materia...
Esperienza e innovazione: la materia antica convive con la ricerca tecnologica

Provate a chiedere ai violinisti emergenti, coreani o cinesi, ma anche austriaci, canadesi o americani, vincitori di premi internazionali o star di concerti e incisioni prestigiose, cose ne pensano di Bogaro&Clemente.

LA VISITA AL LABORATORIO IN DIRETTA FACEBOOK 

Vogliono solo quei ponticelli fatti a mano a Monfalcone con le tecniche più innovative, tencologiche e di design, che reggono le corde del loro strumento, sognano soltanto di possedere quei “nasetti” di ebano con le incastonature di madreperla su cui poggiano le dita mentre impugnano l’archetto. Magari realizzati sull’impronta delle loro preziose dita. E se l’archetto è unico al mondo come lo Stradivari che possiedono, solo Bogaro&Clementesono capaci di riparare la copia del “nasetto” di quell’archetto e ne chiedono più di una. Perchè il rischio è quello di attendere mesi per avere il prodotto. Non è uno tra marchi trend, è il marchio trend di eccellenza al mondo che tutti desiderano. Cina, Giappone, Corea, Taiwan, Canada, Europa. L’export ha raggiunto il 90%, solo il 10% dei prodotti restano in Italia, un paese che tra le tante cose ha abbandonato anche la musica e non è più da tempo il paese della musica.

 

Monfalcone, alla scoperta del laboratorio che ripara e ricopre gli strumenti musicali Visita nel centro di eccellenza Bogaro&Clemente, con ordini dall'estero per il 90% delle commesse: con precisione millimetrica ricrea parti di strumenti musicali e custodie in fibra di carbonio uniche al mondo. Estratto della diretta Facebook realizzata da Katia Bonaventura.

 

«Siamo travolti dagli ordini, non ce la facciamo ad accontentare i clienti, 6 mesi in ritardo, abbiamo una potenzialità enorme, ma anche problemi a trovare personale qualificato in grado di raggiungere l’eccellenza che vogliamo per i nostri clienti esclusivi». Vittorio Clemente si destreggia tra i banchi dei suoi artigiani divertito dallo sguardo estasiato di chi ha la fortuna di capitare da quelle parti. Sono in 25, ognuno unico e prezioso. «Vede questo banco? È quello dove realizziamo i colofon, i contenitori con la pece che si strofina sui crini dell’archetto». Violino, viola, violoncello e contrabbasso. «È un materiale naturale, ottenuto dalla resina del larice. Noi utilizziamo quella resina più altre quattro resine segrete, ce n’è una che si usa anche per lucidare la cioccolata».

La macchina che scolpisce le...
La macchina che scolpisce le mentoniere (foto: Bonaventura)

Lo racconta divertito, mostra anche i preziosi contenitori realizzati in legno pregiato, come la radica. «Abbiamo la pece quattro stagioni, per ambiente più secco o più umido». La scelta è del musicista che da Bogaro&Clemente trova anche uno speciale igrometro nell’apposito contenitore, prezioso anche questo, che viene usato prima del concerto per scegliere la pece più adatta. Clemente, isontino doc con il papà di Turriaco e che assieme a un altro monfalconese come Edi Bogaro ha fondato un mondo che assomiglia tanto a quello di Alice e le sue meraviglie, ne capisce a fondo. Lui sognava di fare il musicista, è diventato un violinista. Diplomato al conservatorio, poi la laurea in legge e per anni inserito nelle orchestre, dal Petruzzelli di Bari alla Scala di Milano fino alla Fenice di Venezia. «Quando raccontavo a qualcuno che facevo il violinista mi guardavano in modo strano - racconta spesso - poi scuotevano la testa e mi chiedevano. Sì ho capito, ma dimmi: che mestiere fai?». Quello dell’artigiano era soltanto un’arte per mantenere gli studi, ora è diventata la sua vita.

L'arte della perfezione nelle mani...
L'arte della perfezione nelle mani (foto di Katia Bonaventura)

Clemente raggiunge un altro banco dove una macchina sta scolpendo dai blocchi di legno pregiato le mentoniere per violino e per viola. Al computer, tra sistemi laser, strumenti di disegno tridimensionale e banchi di lavoro con marcatori laser c’è Mauro Moriconi. È da qualche anno con loro, un mago nel disegno delle casse acustiche. Ora sta controllando la macchina che forgia le mentoniere create da legni pregiati: palissandro, legno serpente, nocciolo dell’albero del pane. Alcune vengono fatte su misura. «Un acquisto prezioso che ci ha fatto fare un salto di qualità nelle procedure e nella tecnologia». Tecnologia e materiali preziosi antichi. Dal legno dell’ebano fino all’avorio e al carbonio.

Vittorio Clemente con una custodia...
Vittorio Clemente con una custodia che riproduce una tela di Kandinsky

Quello utilizzato per realizzare le custodie degli strumenti, dai fiati al contrabbasso. «Guardi queste, le ha ordinate un cliente coreano, un violoncellista che le vuole ognuna con le tele di Kandinsky. Siamo gli unici al mondo ad avere questa tecnologia di stampa sulle custodie». Lo sa bene anche il cliente coreano, ne ha ordinate 50. Piccola parentesi: il costo supera i 700 euroal pezzo.

Colori e design personalizzati
Colori e design personalizzati

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics