Quotidiani locali

Al Galà di Ronchi trionfano baseball e pattinaggio FOTO

Consegnata la coppa dedicata ad Armando Filiput ai New Black Panthers. A Giovanni Poletto il premio Enzo Civelli. Brandolin: «Lo sport unisce tutti»

RONCHI DEI LEGIONARI. Quaranta tra singoli, squadre, dirigenti e allenatori. Ma anche società che possono vantare decine e decine di anni di esperienza alle spalle. È stato tutto questo la tredicesima edizione del “Galà dello Sport” che ha tenuto banco a Ronchi dei Legionari.

Una vetrina di campioni, giovani e meno giovani, con sul petto titoli europei ed italiani, ma anche una passerella per chi ha fatto dello sport una scuola di vita e per chi ha saputo donare agli altri tempo e professionalità, speranze e certezze.

Presentato come sempre da Francesco Pisapia, che aveva a fianco Erika Battistella e Livio Trevisan, il “Galà” è stato aperto dalle parole del sindaco Roberto Fontanot e dell’assessore allo Sport, Gianluca Masotti, i quali hanno ricordato come la municipalità ronchese abbia da sempre investito sullo sport e sulle società che, alla pari della scuola, sono pilastri fondamentali per la crescita sopratutto dei giovani.

Quindi i risconoscimenti agli altleti singoli, portacolori di discipline come il ciclismo e il pattinaggio, il baseball e il softball, ma anche le marce non competitive, il triathlon e le arti marziali. Alla presenza, tra gli altri, dell’assessore regionale Sara Vito, del consigliere regionale Diego Moretti, del consigliere provinciale, Savio Cumin e di quello comunale Enrico Masarà, i riflettori si sono poi puntati sulle formazioni che, nel corso del 2015, hanno conseguito risultati di rilievo.

Riconoscimenti sono così andati all’As Ronchi ciclismo, al Pattinaggio Ronchi, al “Corpo Libero”, al Gruppo marciatori dell'Olmo ed ai New Black Panthers.

Dopo l’applauso che il folto pubblico ha riservato agli animatori del “Curling bisiac”: 28 squadre e 280 giocatori nell’ultima edizione del torneo, si è passati alla serie di rinoscimenti offerti ai dirigenti e tecnici: Roberto Tassi per le bocce, Massimo Peressin e Franco Pivec per il calcio, Alberto Furlani e Graziano Pilutti per il baseball, Romolo De Carli per il softball e Claudio Diafano per le arti marziali.

«Lo sport è motivo di unione e non di divisione - ha quindi detto il presidente regionale del Coni, Giorgio Brandolin - ed esso deve insegnarci che i campanismi, gli steccati e i muri sono qualcosa che non serve a nessuno».

Gli inni, quello nazionale, quello europeo e quello di Ronchi dei Legionari sono stati intonati dal coro della società filarmonica “Giuseppe Verdi”, mentre alcune targhe speciali sono state assegnate all’As Ronchi ciclismo e all’As Ronchi calcio per i 70 anni di attività, allo Sci club Due dell’Unione sportiva Acli per i 60 anni, alla Pallacanestro Ronchi che ne compie 60 e al Tennis Ronchi e al Gruppo marciatori dell’Olmo che ne festeggiano 40.

Al termine della manifestazione, resa possibile anche grazie al sostegno della Banca di credito cooperativo di Staranzano e Villesse, dei vivai Petrini, del panificio Pellizon, del Medicenter e di altre realtà economiche cittadine, la consegna dei due premi più ambiti. Quello dedicato a Enzo Civelli, sportivo e, tra le altre cose, presidente regionale del Coni, è andato a Giovanni Poletto. Poletto, per alcuni anni, è stato presidente del Pattinaggio Ronchi, uomo e professionista umile e preparato che ha sempre svolto un ruolo attivo all’interno della comunità ronchese.

È stato quindi Maurizio Filiput, figlio dell’indimenticato olimpionico di atletica leggera, a consegnare, assieme al sindaco, il premio dedicato ad Armando Filiput. La bellissima coppa è stata assegnata ai New Black Panthers baseball, società alla quale va il merito di aver plasmato in tanti anni di attività, sorta nel 1959, mumerosi talenti sportivi che, come nel caso di Alberto Mineo, si sono fatti conoscere anche al di là dell'oceano. Insomma una Ronchi dei Legionari sportiva che, come ha concluso lo stesso primo cittadino, è un vanto e un onore guidare e sostenere nelle dovute maniere.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I VINCITORI DEL CONTEST

ilmioesordio, quando il talento ti sorprende