Quotidiani locali

Oggi reading delle liriche del poeta Giovanni Fierro con musiche di Carta

C'è molto eros, ma, al tempo stesso, c'è molta delicatezza nell'ultima raccolta di versi di Giovanni Fierro, uscita di recente per la bolognese “qudulibri”. È formata da venti liriche; “Oleandro e...

C'è molto eros, ma, al tempo stesso, c'è molta delicatezza nell'ultima raccolta di versi di Giovanni Fierro, uscita di recente per la bolognese “qudulibri”.

È formata da venti liriche; “Oleandro e garaža” è il suo titolo, certo assai particolare: “...contiene provenienze diverse. Per questo mi piace” chiosa Giovanni. In copertina, una bella immagine di tulipani, la riproduzione di uno scatto firmato dallo stesso Fierro: “Fiori nella loro bellezza e nella loro fragilità”.

E anche Giovanni, poeta goriziano, anche in questa raccolta, come, ad esempio, nella precedente “Il riparo che non ho”, non ha paura di mostrare le sue fragilità, le sue debolezze. In altre parole, non ha paura di mostrarsi, almeno per il tramite della poesia. «Questi versi, nati in maniera assolutamente spontanea, rappresentano un lavoro sulla mia scrittura – racconta -. Sono il frutto di un'urgenza, di un bisogno, di un'occasione. Meritavano di trovare una pagina: da qui l'urgenza, anche di pubblicarli, non solo di scriverli.

Sono per me una sorpresa. E sono la narrazione di una possibile gioia. Ecco, io li vedo così. A queste venti posie sono molto affezionato».

Marco Marangoni ne firma un commento, all'inizio, dal titolo “Suite per eros”. Poichè di eros, come detto, ce n'è molto. Poesie d'amore? «Parlerei piuttosto di poesie d'incontro. Ad ogni modo, preferirei non classificarle. Certo, c'è anche l'amore. E, nell'amore, c'è anche l'eros. “Chiamo le cose col loro nome...» Anche in ciò, Giovanni non si nasconde, non si cela dietro le parole. Nell'usarle, nello sceglierle presta cura, e, a volte, ci gioca. Dà l'idea, nello scrivere, di divertirsi.

Ma la poesia,

per lui, non è terapeutica: «Non c'è niente da curare...» “Oleandro e garaža” è nelle librerie al prezzo di 7 euro. Sarà presentato oggi alle 20.45 al wine cafè “Al cantuccio” (via Marconi, Gorizia), in un reading assieme al musicista Sandro Carta (tromba ed electronics).

Alex Pessotto

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Pubblicare un libro, ecco come risparmiare