Quotidiani locali

La maratona usurpa la processione di Aiello

I divieti di Cervignano del sindaco Savino non piacciono al collega Festa: «Fedeli con le scarpe da ginnastica»

CERVIGNANO. Non c’è pace per la “Unesco Cities Marathon”. Una nuova “grana” si prospetta all’orizzonte. Il 29 marzo sarà una giornata campale per la viabilità nella Bassa. La concomitanza di due eventi che richiameranno migliaia di persone sul territorio (la maratona Unesco da Cividale ad Aquileia e l’edizione primaverile di “In primavera: Fiori, Acque e Castelli”, a Strassoldo) ha provocato non pochi mal di pancia. La scorsa settimana il sindaco di Cervignano s’era incontrato con gli organizzatori per risolvere il problema. Savino aveva proposto di creare una cartellonistica speciale per “guidare” i visitatori dal casello autostradale di Villesse fino a Strassoldo passando per Aiello e la frazione di Joannis. L’idea non è piaciuta al sindaco di Aiello, Roberto Festa, che lamenta: «Nessuno ci ha coinvolto, si potevano trovare mille soluzioni. Il 29 marzo, a Joannis, ci sarà la processione. Il parroco è in difficoltà, sta pensando a un percorso alternativo, ma non è corretto. Faremo la processione – aggiunge non senza ironia – con le scarpe da ginnastica ai piedi. Possiamo sempre unirci ai maratoneti. Si parla di migliaia di auto che dovrebbero passare per Aiello. Non avremo a disposizione i vigili urbani, nè la Protezione civile, impegnati nella maratona. Com’è possibile che qualcuno possa fare una proposta del genere senza interpellarci? L’evento è importante, ma bisogna rispettare le attività che lavorano sul territorio». Il sindaco Savino, ieri, ha contattato telefonicamente il collega. «Comprendo benissimo le preoccupazioni del sindaco Festa – dichiara -. Non era nostra intenzione danneggiare il Comune di Aiello. Festa ha avanzato alcune idee per eventuali deviazioni e mi sono impegnato a organizzare un secondo incontro con gli organizzatori. Valuteremo assieme la fattibilità di queste nuove proposte».

Intanto, il piano del traffico di Cervignano accende lo scontro politico. Dopo 12 anni sarà ripensato all’insegna della sostenibilità ambientale. Nei giorni scorsi, il sindaco Savino aveva incontrato, in municipio, l’ingegner Fiorella Honsell. E la lista civica “Le Fontane”

va all’attacco: «Non possiamo continuare a buttare i soldi pubblici affidando incarichi per ripensare il piano del traffico. Ne abbiamo già uno, deliberato una decina d’anni fa. Del piano attualmente in vigore è stato applicato solo il 10-15% rispetto a quanto previsto».

Elisa Michellut

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon