Menu

Boniciolli: «È il momento di commissariare il Porto»

L’ex presidente dell’Authority all’attacco di Monassi dopo gli ultimi scontri in Comitato portuale: «Ora Serracchiani e Cosolini chiedano le sue dimissioni»

«Il commissariamento si impone», sentenzia l’ex presidente dell’Authority Claudio Boniciolli, attaccando frontalmente Marina Monassi. E spronando nel contempo in particolare il duo Serracchiani-Cosolini a chiedere ufficialmente le dimissioni dell’attuale numero uno della Torre del Lloyd (il cui mandato scade a inizio 2015). Il tutto all’indomani della burrascosa riunione del Comitato portuale al Magazzino 26 che ha sancito una sempre più marcata spaccatura fra enti.

Boniciolli, come risolvere lo scontro fra la presidente del Porto e l’asse Regione-Provincia-Comune di Trieste?

Il commissariamento si impone, ancora di più di fronte allo stato confusionale dei vertici dell’Autorità portuale.

Cosa pensa delle obiezioni e delle richieste avanzate dalla governatrice Serracchiani e dal sindaco Cosolini?

Dovevano incalzare Monassi prima e adesso devono farlo ancora di più, richiedendo formalmente le sue dimissioni e la nomina del commissario. La presidente della Regione è anche responsabile infrastrutture del Pd a livello nazionale: ha tutti i titoli e l’esperienza per compiere atti risolutivi. Comune, Provincia e Regione stanno trovando un ostacolo insormontabile nella presidenza dell’Authority. Solo che il tempo passa e non succede niente... A danno dello scalo e della città.

Monassi replica alle offensive portando al tavolo numeri e risultati di bilancio in positivo.

La presidente del Porto vanta buoni conti ma sono conti che lei ha trovato. Mentre quando io le subentrai (nel 2006, dopo la parentesi del commissario Paolo Castellani, ndr) all’epoca trovai un disastro di bilancio: viceversa la mia gestione ha lasciato in dote circa 20 milioni di euro. Sarebbe giusto che i cittadini sapessero come sono stati impiegati. E ha ragione Cosolini a chiedere conto degli spostamenti dei tavoli, di sede, e così via: sono cose che costano.

Lei chi vedrebbe bene al posto di Monassi?

L’appello è a trovare una persona che abbia sensibilità legale e giuridica anche per quanto concerne i piani regolatori dei porti, come quello di Trieste che è stato bloccato dall’attuale presidenza dell’Authority con il contributo notevole di osservazioni impertinenti da parte della Regione, arrivate dopo tanto tempo e non si capisce con quali motivazioni. Questa sensibilità giuridico-legale dovrebbe trionfare su una visione micro di spezzettamento delle competenze e delle aree del porto che non risolverà né i problemi del Porto vecchio né quelli del Porto nuovo. Su queste basi si può tentare di reperire una figura adatta a risolvere i problemi.

Discorsi che non possono prescindere dalla definizione di una politica nazionale chiara sul sistema portuale.

Il problema che si pone è quello di una politica nazionale ed europea per Trieste e tutto l’Adriatico. Il governo dovrebbe finalmente prestare attenzione a Trieste quale porta verso l’Est. Bisognerebbe che lo Stato e la Regione prima disegnassero interventi a favore dei collegamenti fra il porto triestino e il resto del Paese e l’Europa e poi si andasse a trovare la persona in grado di realizzare tutto questo. Trieste è capitale d’area o no? Questa è la domanda da porsi. Si faccia valere la specialità della Regione Friuli Venezia Giulia in questi termini.

Finalmente, lascia intendere...

Il colpevole silenzio della Regione, con l’amministrazione precedente e l’attuale, sul fatto che le centrali delle dogane, delle ferrovie e delle poste siano state spostate da Trieste in Veneto la dice lunga su come lo Stato italiano abbia operato per risolvere i problemi dei collegamenti a favore dell’estremo Nordest, che ha l’Europa alle

spalle. Per farlo, serve stabilire una forte intesa fra Trieste e Venezia, come sta avvenendo sugli aeroporti. Se per il traffico aereo l’accento viene posto sul Marco Polo di Venezia, allora per quello marittimo portuale dovrebbe essere messo sul porto di Trieste.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro