Quotidiani locali

“Rosa dei venti” a Sara, donna timoniere

Assegnato il premio istituito dalla Commissione pari opportunità e legato alla Barcolana

Conclusa con una cerimonia nella sala matrimoni di piazza Unità la prima edizione del premio "Rosa nei Venti". Il riconoscimento, istituito dal Comune su proposta della Commissione pari opportunità, punta a valorizzare il ruolo delle donne nello sport della vela e in particolare nell’ambito di quella che – come ha osservato il sindaco Roberto Cosolini intervenuto alla premiazione – «è attualmente la nostra più grande manifestazione marinara, la Barcolana». Il premio, una creazione in vetro azzurro che raffigura una barca a vela, viene assegnato – secondo quanto disposto dalla delibera che lo istituisce e regolamenta – «alla donna timoniere di un’imbarcazione con equipaggio misto che taglia per prima il traguardo» alla Barcolana.

In questa edizione 2013 della Regata d’autunno la donna in questione è stata Sara Postogna, del Circolo della Vela Muggia, al timone del Delta 84 “Esco matto”, armatore Cristian Babic. L’imbarcazione è riuscita a piazzarsi al nono posto assoluto, lottando quasi alla pari, nonostante le ridotte dimensioni e tra la sorpresa generale, con le ben più note ricche e affermate “maxi” che di norma la fanno da padrone. Una prima “Rosa dei venti” insomma per un premio che, come ha spiegato la presidente della Commissione pari opportunità del Comune Ornella Urpis, mira proprio a incentivare la presenza femminile alla Barcolana e più in generale nelle diverse competizioni veliche, dove il numero delle donne, e in particolare delle timoniere, è ancora piuttosto ridotto e marginale.

Alla cerimonia sono intervenuti anche Marina Simoni, presidente della XIII Zona “Friuli Venezia Giulia” della Federazione Italiana Vela, Dario Umek vice della Società Velica Barcola Grignano organizzatrice della Barcolana, Barbara Wagner vicepresidente del Circolo della Vela Muggia, cui come detto la premiata appartiene, e che è anche – è stato ricordato - il sodalizio organizzatore della Settimana Internazionale dei Tre Golfi e della storica regata Muggia-Portorose-Muggia. Festeggiato anche l’armatore di “Esco matto” Cristian Babic. Il Premio "Rosa nei Venti" è stato ritirato da Anna, sorella gemella di Sara Postogna.

Cosolini ha salutato il Premio come «una nuova e innovativa idea della Commissione pari opportunità comunale che ha scelto di allargare il campo delle sue attività

da quelle più consuete legate alla cultura, al sociale, ai diritti civili, inserendosi giustamente anche nel sempre più importante settore dello sport». Urpis ha auspicato infine che il prossimo anno la “Rosa dei venti” possa essere ufficialmente inserita nel bando di gara della Barcolana.

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie