Quotidiani locali

interessati anche docenti e genitori

Corsi anti-bullismo per 300 alunni

Conclusa l’iniziativa che ha coinvolto tutte le scuole cittadine

E' stato riproposto anche nell'anno scolastico 2012-2013 il progetto di prevenzione al bullismo “Tutti per uno”, che si colloca all’interno di una più ampia azione sviluppata a partire dal settembre 2010 e culminata con la stipula di un protocollo d’intesa che oltre alla Fondazione Carigo vede partecipi i comandi provinciali dei carabinieri e della Guardia di finanza, la Questura di Gorizia, l’Ufficio scolastico provinciale e il Tribunale per i minorenni del Friuli Venezia Giulia oltre agli istituti scolastici cittadini e che ha visto coinvolti oltre 300 alunni. «Nel corso dell'anno scolastico appena concluso, i filoni di azione sono stati quattro – spiega l'assessore all'Istruzione, Gualtiero Pin – dedicati a tutti gli attori della scuola: studenti, insegnanti e genitori». Il primo filone è stato dedicato agli studenti scuole primarie (206 alunni delle classi hanno partecipato agli interventi psico-socio-educativi, realizzati dalla psicologa psicoterapeuta dottoressa Stefania Cavallari, sugli aspetti relazionali della vita in gruppo, la gestione dei conflitti, la capacità di risolverli), il secondo per gli studenti scuole secondarie di primo e secondo grado (20 studenti di Pertini e Buonarroti, tre classi dell’Istituto Giacich e quattro dell’Istituto Randaccio hanno partecipato ai laboratori, organizzati con l’Associazione La Viarte di Santa Maria la Longa, di peer-education per la comunicazione orizzontale tra ragazzi, lo sviluppo di un approccio critico ai media, il consolidamento dell’identità di gruppo attraverso l’esperienza guidata dell’uso consapevole dei social network e degli strumenti informatici), il terzo per il personale docente (con appuntamenti di approfondimento per affrontare le tematiche in materia di Educazione alle regole, gestione dei conflitti e di opportunità e rischi delle nuove tecnologie), e il quarto per il genitori (con cicli di incontri su tematiche

educative distinti per fasce d’età evolutiva). Le attività inerenti la sensibilizzazione sulle tematiche relative all’uso consapevole degli strumenti informatici e dei rischi della rete sono stati svolti dalla Polizia postale e dal dirigente del Commissariato di Monfalcone, Andrea Locati.

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie