Quotidiani locali

Prima uscita in mare della Carnival Sunshine Finito il restauro

Rientrerà al cantiere San Marco per fermarsi in banchina Da completare gli interni. Il 5 maggio già in crociera

Il colosso delle navi da crociera targato Carnival è uscita dal bacino Fincantieri per qualche giorno di prove in mare con il suo nuovo nome: ancora un paio di settimane e la Sunshine completerà la sua ristrutturazione all'Arsenale San Marco. L'enorme sagoma della nave si è staccata dalla terraferma già domenica e ieri, accarezzata nelle sue nuove forme dal sole di primavera, è rimasta al largo per una serie di collaudi, prima del via libera definitivo che dovrebbe avvenire tra il 3 e il 4 maggio. La partenza della crociera inaugurale, infatti, è stata fissata il 5 dello stesso mese da Venezia (in un primo momento sembrava dove essere Barcellona il porto di partenza). La Sunshine, però, non tornerà più “all'asciutto” del bacino Fincantieri, perchè verrà ormeggiata in banchina dove saranno posti in essere gli interventi per l'allestimento interno, la cosiddetta parte “hotel” dell'unità Carnival. Sono terminati, dunque, i lavori pesanti, le importanti modifiche per l’aggiunta di una porzione di ponte, l’allargamento di due ponti situati nella sezione anteriore della nave e la costruzione di 182 nuove cabine.

Buona parte dei blocchi sono stati realizzati a Monfalcone e trasferiti a Trieste via mare, sollevati dalle chiatte e montati sulla Sunshine, una volta completata la prima parte delle demolizioni di bordo. Un'enorme sezione con l'albero della nave le e due sezioni più piccole dovevano, in un primo momento, costituire i tre passaggi fondamentali dei primi venti giorni di lavoro, con la consegna prevista il 7 aprile. Poi la decisione della Carnival Cruise di allungare i lavori per un'ulteriore serie di interventi riguardanti la sicurezza, modifiche alle quali saranno sottoposte tutte le navi della flotta, a cominciare proprio quella che fino a sabato si trovava ancora all'interno del bacino al San Marco. Il progetto di ristrutturazione costerà all'armatore circa 155 milioni di euro, ai quali vanno aggiunte le spese per i nuovi interventi. In queste settimane, sotto il controllo di Fincantieri che ha la responsabilità del cantiere, sono stati impegnati circa 3500 lavoratori, compresi i due equipaggi, quello della Sunshine e quello della nave d'appoggio (la greca Louis Olimpya), ormeggiata nell'area del cantiere e trasformata in nave-albergo per una parte delle maestranze. Per Fincantieri, che fa sapere di essere soddisfatta di come stanno procedendo i lavori, si tratta di una sfida eccezionale, sia per quanto riguarda i singoli interventi da coordinare, sia in relazione ai tempi di realizzazione, decisamente ristretti. Ora la palla passa in mano agli esperti di allestimento: quella che lascerà Trieste

nei primi giorni di maggio sarà una nave completamente nuova. Da 272 metri di lunghezza, 3.400 passeggeri e 1.040 persone a comporre l'equipaggio.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

GUARDA LA FOTOGALLERY

DELLA CARNIVAL SUNSHINE

www.ilpiccolo.it

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics